THE ROME TABLE, LOTTA: “GRANDE INTERESSE PER MELONI E ANGURIE. FACCIAMO CONOSCERE IL CARCIOFO ALL’ESTERO”

Nel fitto impegno di fiere e meeting che ha caratterizzato il 2022 dell’Orto di Eleonora, marchio di punta dell’OP Agricola Campidanese di Terralba (Oristano), organizzazione leader nel settore ortofrutticolo in Sardegna, non poteva mancare la presenza al B2B internazionale The Rome Table organizzato nella capitale dall’agenzia Omnibus.

“Nei due giorni di incontri d’affari abbiamo avuto molti contatti positivi – racconta al Corriere Ortofrutticolo Marco Lotta (nella foto), responsabile commerciale e logistica dell’OP sarda – Abbiamo incontrato soprattutto buyer stranieri. Sono molto interessati a melone e anguria, un po’ meno al carciofo perché lo conoscono meno, ma stiamo lavorando per farglielo conoscere. Abbiamo iniziato con QR code che rimandano a ricette dedicate, perché il problema principale è che non sanno come cucinare il carciofo, mentre in Italia ce l’ abbiamo nella cultura gastronomica”.

– La vostra Organizzazione come sta affrontando la difficile congiuntura economica?

“A causa dei forti aumenti dei costi produttivi, un po’ di sofferenza c’è, ma siamo positivi, i fatturati sono in aumento. C’è da dire che ci aiuta molto essere quasi completamente autosufficienti dal punto di vista energetico. Grazie agli impianti fotovoltaici produciamo fino all’80% dell’energia che ci serve, questo ci mette al riparo. Abbiamo iniziato per tempo a puntare sull’autosufficienza energetica e quest’anno abbiamo implementato. A breve metteremo batterie per coprire il notturno”.

– Pensate a lanciare sul mercato qualche novità di prodotto?

“Non pensiamo a novità di prodotto ma a nuovi metodi di confezionamento per il carciofo, dando maggiori informazioni su come consumarlo, perché non sono solo gli stranieri a conoscerlo poco. Non è familiare neanche alle nostre nuove generazioni, dobbiamo raggiungerle”.

– Progetti per crescere?

“Quest’anno abbiamo puntato sulle fiere, le abbiamo fatte tutte, sia nazionali che internazionali. Insomma, cerchiamo di stare sul pezzo”.

-Quanto sfruttare la leva del turismo, uno dei punti forti della vostra Isola, per promuovere i vostri prodotti?

“Con il turismo c’è un forte collegamento utile alla promozione. I turisti infatti nei supermercati sardi trovano e provano i nostri prodotti, li apprezzano e quando tornano a casa li ricomprano nei supermercati dove siamo presenti”.

Cristina Latessa

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE

L'iscrizione è quasi completata... Ora dobbiamo solo verificare il tuo indirizzo email, e per farlo ti abbiamo mandato un messaggio con un link di conferma.