AGLIO E CIPOLLA, IN SPAGNA IL CLIMA FRENA LA CRESCITA DELL’EXPORT

Nella comunità autonoma spagnola di Castilla-La Mancha le esportazioni di aglio e cipolla non dovrebbero toccare i livelli previsti per effetto della siccità e delle grandinate.

Come riportato dai media locali, Iván Torres, vicepresidente della Camera di Commercio di Albacete, ha spiegato che le stime di un tasso di crescita del 7,5% per le esportazioni da parte delle aziende locali sono troppo ottimistiche per il settore agricolo a causa delle insolite condizioni metereologiche.

La zona è stata colpita dalla siccità, seguita da piogge e grandinate, che probabilmente avranno ripercussioni sulla produzione di aglio e cipolla, oltre che sulle esportazioni, che difficilmente raggiungeranno il livello di crescita previsto.

I dati iniziali CEX prevedevano che l’export di prodotti della Comunità autonoma sarebbe salito del 7,5% nel 2023, con un fatturato totale di 11.040 milioni di euro.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE

L'iscrizione è quasi completata... Ora dobbiamo solo verificare il tuo indirizzo email, e per farlo ti abbiamo mandato un messaggio con un link di conferma.