IL MANAGEMENT DI GLOBAL GAP OSPITE DI ASSOMELA: ECCO I TEMI AFFRONTATI

Nei giorni scorsi Assomela, l’Associazione italiana dei produttori di mele, ha ospitato i vertici di FoodPLUS GmbH, Elmé Coetzer-Boersma (Managing Director) Heidi Gremminger (Coordinator of the Integrity team), e Andras Fekete (Vice President and Chief Integrity Officer), in visita in Trentino-Alto Adige per discutere con i produttori di mele e con rappresentanti del Gruppo Nazionale di Lavoro (National Technical Working Group) di GLOBALG.A.P. coordinato dal CSO Italy.

GLOBALG.A.P. è uno degli standard di certificazione volontari delle buone pratiche agricole più diffuso e riconosciuto a livello internazionale. Con 24.065 aziende, l’Italia si posiziona ai primi posti nel mondo per numero di certificazioni, assicurando ai distributori ed ai consumatori una produzione agricola sostenibile e sicura, sia dal punto di vista della tracciabilità e della sicurezza alimentare che dal punto di vista etico per la sicurezza dei lavoratori.


Tra i temi principali della visita c’è stata la discussione sul riconoscimento dell’attività fatta dalle Organizzazioni di Produttori per le certificazioni in Opzione 2 di GLOBALG.A.P. Sono state inoltre discusse alcune richieste di semplificazione volte a rendere i controlli più vicini alle esigenze dei sistemi organizzati, pur garantendo il rispetto degli obiettivi di sicurezza ed ambientali, sia globali che territoriali. È stato concordato il valore di una linea guida di interpretazione nazionale per esprimere la legislazione e le pratiche locali senza abbassare lo standard GLOBALG.A.P.
Tra i diversi temi di rilievo le modalità di gestione dell’acqua per l’irrigazione e le interviste con il personale stagionale, che potrebbero impattare sulle modalità di rispetto degli standard IFA vs. 6 e GRASP vs. 2, che diventeranno obbligatori dal 01 gennaio 2024.
“L’incontro è stato di reciproco importanza e soddisfazione, sia per i rappresentanti di GLOBALG.A.P., che hanno potuto comprendere la qualità ed i cardini del sistema cooperativo italiano, ma anche per i produttori che hanno trovato molta apertura per rendere ancora più solida ma anche più fluida la collaborazione con GLOBALG.A.P.” sottolinea Alessandro Dalpiaz, Direttore di Assomela e componente del Board di GLOBALG.A.P.
“La visita è stata importante per aiutarci a capire l’implementazione della certificazione di gruppo (Opzione 2) su larga scala, in un contesto dove tutto è organizzato attraverso le organizzazioni di produttori. È stata molto interessante ed esemplificativa di un approccio basato sui risultati, come previsto dal nuovo standard IFA vs. 6”, afferma Elmé Coetzer-Boersma.
I produttori di mele italiani rappresentano un settore estremamente organizzato ed efficace per tutelare la qualità dei prodotti e del territorio, per garantire un sistema di benessere sociale e la necessaria redditività dei produttori, puntando al tempo stesso alla ricerca e all’innovazione.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE

L'iscrizione è quasi completata... Ora dobbiamo solo verificare il tuo indirizzo email, e per farlo ti abbiamo mandato un messaggio con un link di conferma.