NASCE IL GRUPPO DI CONTATTO EUROPEO SULLA IV GAMMA

Via libera al Gruppo di contatto europeo sulla IV Gamma, che si riunirà la prossima primavera in Italia e vede partecipare anche Spagna, Francia e Portogallo. Questo l’esito dell’affollata riunione che si è svolta giovedì nei padiglioni di IFEMA Madrid in occasione del “day3” di Fruit Attraction. All’ordine del giorno, l’andamento del settore nella prima parte e, a seguire, la costituzione del Gruppo di Contatto specifico che si riunirà annualmente, come già avviene per le principali referenze ortofrutticole.

Nutrito l’elenco dei partecipanti all’incontro per il sistema Italia: Sonia Ricci, Felice Poli, Antonio Salvatore, Carlo Battagliola e Domenico Battagliola (per Unaproa); Rosario Rago (Confagricoltura); Francesco de Leo (Confcooperative); Vincenzo Falconi e Paolo Cappuccio (Italia Ortofrutta); Lorenzo Bazzana (Coldiretti); Mauro Quadri e Fiammetta Pica (MASAF).

Foto della riunione dalla pagina Facebook di Confagricoltura

In sala, con numeri altrettanto significativi, anche i rappresentanti di filiera e delle istituzioni di Spagna, Francia e Portogallo. Una riunione a quattro dalla quale è emersa convergenza sulle principali tematiche legate al settore, in sofferenza in tutti i Paesi coinvolti.

Il Gruppo di contatto ha la funzione di permettere un confronto tra le delegazioni dei quattro paesi principali produttori di ortofrutta ed è misto, in quanto il confronto avviene tra le rappresentanze dei produttori e le rappresentanze ministeriali dei quattro paesi.

Tra i temi che dovranno essere affrontati, come ricorda Coldiretti, la crisi economica ed il calo dei consumi, l’aumento dei costi di produzione, le minori rese di campo, le questioni fitosanitarie, lo sviluppo di regole comuni Ue, il ruolo in prospettiva del vertical farming e la problematica relativa agli imballaggi.

“Siamo soddisfatti di aver raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissati, voluto fortemente, in primis, dall’UNAPROA guidata da Sonia Ricci”, spiega a Fresh Cut News Antonio Salvatore, coordinatore del Comitato IV Gamma di Ortofrutta Italia.

“L’aver sdoganato il tavolo europeo, che ha per protagonisti 4 nazioni mediterranee ma è destinato auspicabilmente ad aprirsi ad altri Paesi, è un bel segnale, tanto più che si è registrata visione comune sui grandi temi come le normative UE sui fitosanitari e imballaggi, ma anche sulla necessità di puntare su ricerca e automazione soprattutto nell’ottica di sopperire alla carenza di manodopera, molto sentita ovunque”, aggiunge Salvatore. “Serve infatti una evoluzione tecnologica per guardare al futuro e far rimanere attrattivo il settore”.

“E’ importante unire gli sforzi per rilanciare il settore – il commento soddisfatto di Rosario Rago di Confagricoltura – La convergenza di quattro Paesi europei così forti, i più importanti per la IV Gamma all’interno dell’UE, consentirà di essere maggiormente autorevoli nel portare avanti  le istanze a livello comunitario. Questo Gruppo è stato fortemente voluto da Confagri”.

Mirko Aldinucci
mirko.aldinucci@freshcutnews.it

(fonte: Freshcutnews.it)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE

L'iscrizione è quasi completata... Ora dobbiamo solo verificare il tuo indirizzo email, e per farlo ti abbiamo mandato un messaggio con un link di conferma.