IL RADICCHIO ROSSO DI TREVISO E IL VARIEGATO DI CASTELFRANCO IGP CELEBRATI IN UN TOUR

Alla scoperta delle terre del Radicchio Rosso di Treviso IGP e del Radicchio Variegato di Castelfranco IGP, continuano le attività della campagna di comunicazione “L’Europa firma i prodotti dei suoi territori”.

Il progetto finanziato dall’Unione Europea per lunedì 20 e martedì 21 novembre prevede un tour proprio nei Comuni intorno a Treviso con l’obiettivo di valorizzare frutta e verdura di stagione a marchio DOP e IGP partendo proprio dalle caratteristiche che i territori di origine conferiscono a questi prodotti.

L’attività coinvolgerà diversi giornalisti in un fitto programma di visite e appuntamenti. Con partenza da Treviso, il tour permetterà di scoprire la storia del territorio e delle bellezze paesaggistiche che lo caratterizzano. Il territorio, ideale per la coltivazione del radicchio è caratterizzato da due importantissimi fiumi: il Sile, che la solca da ovest a est, e il Botteniga che la attraversa da nord a sud.

L’acqua di questi fiumi, di origine risorgiva, regala caratteristiche specifiche al pregiato Radicchio Rosso di Treviso IGP tardivo, in quanto crea le condizioni perfette per il processo di imbianchimento.

Questo procedimento ha inizio dopo la fase di raccolta, quando il Radicchio di Treviso viene posizionato in apposite vasche protette dai raggi solari.  è fondamentale e insostituibile perché consente di esaltare i pregi organolettici, merceologici ed estetici del Radicchio Rosso di Treviso tardivo.

Questi contenitori vengono poi immersi nell’acqua fino a coprire l’intero apparato radicale, creando così le condizioni perfette per formare nuove foglie e rigermogliare. L’acqua utilizzata per questo processo è proprio quella di risorgiva, che mantiene la sua temperatura costante di 11 gradi senza mai congelare, garantendo così un processo di imbianchimento impeccabile che darà vita all’ autentico Radicchio Rosso tardivo di Treviso IGP.

Il viaggio stampa culminerà nella serata del 20 novembre in occasione dell’edizione 2023 del Radicchio D’Oro, il riconoscimento che dal 1999 viene attribuito alle personalità dell’enogastronomia, dello sport, della cultura e dell’imprenditoria italiane che si sono distinte nel corso dell’annualità.

Le attività di promozione della campagna proseguiranno sui social di I Love Italian Food dove anche a questo prodotto di eccellenza sarà dedicata la ricetta di un cocktail, questa volta realizzato dal bartender Samuele Ambrosi.

Campione italiano nel 2004, miglior barman d’Europa nel 2003 e del mondo nel 2005 vinto a Singapore. Samuele dopo aver fatto una lunga gavetta in Inghilterra, Francia e Danimarca, è oggi tra i bartender più affermati del mondo, proprietario di uno dei migliori cocktail bar d’Italia – Cloakroom Cocktail Lab, situato nel centro storico di Treviso e, da anni, tra i protagonisti del settore della miscelazione e del bartending.

Di seguito la ricetta:

6 cl vermouth ambrato

3 gocce di soluzione salina

2 gocce di angostura

Top soda al Radicchio di Treviso IGP

Profumo di torba

Il procedimento sarà presto disponibile in un video sui canali social di I Love Italian Food e su quelli della campagna @fruttaeverdura_dopigp.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE

L'iscrizione è quasi completata... Ora dobbiamo solo verificare il tuo indirizzo email, e per farlo ti abbiamo mandato un messaggio con un link di conferma.