LA MDD VALE UN TERZO DELLE VENDITE NEL LARGO CONSUMO. A OTTOBRE PER LA GDO +6,8% DI RICAVI

NielsenIQ (NIQ) fotografa lo scenario della Grande Distribuzione Organizzata (GDO) per il mese di ottobre ne “Lo stato del Largo Consumo in Italia”, l’analisi mensile relativa all’andamento dei consumi e delle abitudini di acquisto delle famiglie italiane.

Nel mese di ottobre, i ricavi della GDO a totale Italia Omnichannel sono pari a 9,8 miliardi di euro e registrano una crescita del 6,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

L’indice di inflazione teorica nel Largo Consumo Confezionato (LCC) ad ottobre si attesta a quota 7,2%, manifestando un ulteriore calo rispetto al dato osservato a settembre (8,8%). La variazione reale dei prezzi invece è pari al 6,3%. Un valore che dimostra una leggera tendenza al risparmio da parte delle famiglie italiane, che anche ad ottobre riducono il mix del carrello dello 0,9%.

In occasione del Trimestre anti-inflazione – l’iniziativa voluta dal Governo per favorire il contenimento dei prezzi e tutelare il potere d’acquisto dei consumatori -, secondo le rilevazioni di NIQ tutti i canali distributivi mostrano un andamento positivo rispetto allo stesso periodo del 2022. Nello specifico, guidano la crescita gli Specialisti Drug (+11,3%), seguiti da Superstore (+8,7%), Discount (+7,5%), Supermercati (+6,3%), Iper>4.500mq (+5,2%) e infine Liberi Servizi (+3,8%).

 

Per quanto riguarda l’incidenza promozionale, si conferma anche nel mese di ottobre il trend positivo. La percentuale di vendite in promozione, infatti, si attesta al 23,9% a totale Italia, con una crescita di +1,2 punti percentuali rispetto allo stesso mese del 2022.

Nello specifico, nel primo mese del Trimestre anti-inflazione, le vendite sono trainate dai prodotti a Marchio del Distributore (MDD). A ottobre la quota di MDD si attesta al 22,9% del LCC (Largo consumo confezionato) nel perimetro Iper, Super e Liberi Servizi, mentre a Totale Italia Omnichannel – inclusi i Discount – sale a quota 32,3%, pari a circa 1/3 delle vendite.

Cosa mettono gli italiani nel carrello della spesa

All’interno del comparto Grocery, in merito al rapporto tra valori e volumi a totale Italia Omnichannel, nel mese di ottobre 2023 NIQ evidenzia un andamento positivo a valore (+6,6% vs 2022), mentre i volumi – a differenza dei mesi precedenti – riprendono a crescere, con un incremento del +0,3% rispetto al 2022 e del +1,7% rispetto al mese di settembre 2023.

Il Fresco (Peso Fisso + Peso Variabile) cresce in tutti i canali distributivi (+7%). In particolar modo, i Discount (+10%) manifestano la performance migliore mentre i Liberi Servizi l’incremento meno consistente (+4,9%).

Tra le categorie merceologiche più dinamiche all’interno del comparto, al primo posto la Pescheria, che cresce a valore del +10,6%, seguita da Frutta e Verdura (+10,1%) e Pane & Pasticceria & Pasta (+9,9%). La Salumeria invece si attesta ancora come la categoria con il trend di crescita più basso rispetto alle altre (+3,4%).

Anche ad ottobre i prodotti dedicati agli Animali Domestici si attestano come l’area merceologica con l’incremento a valore più significativo (+10,8%), seguiti dai prodotti per la Cura della Casa (+8,2%) e dal Cibo Confezionato (+7,6%). In termini di volumi, invece, NIQ rileva un trend positivo per tutti i comparti ad eccezione del segmento del Food Confezionato (-1%) e del comparto Pet (-0,7%).

A livello di categorie merceologiche, guidano la classifica TOP10 di NIQ del mese di ottobre 2023 l’Olio di Oliva Vergine ed Extravergine (+35%), i Gelati Multipack (+33,9%) e i Gelati in vaschetta (+26,9%).

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE

L'iscrizione è quasi completata... Ora dobbiamo solo verificare il tuo indirizzo email, e per farlo ti abbiamo mandato un messaggio con un link di conferma.