MARCA, PRANDINI: “SERVONO SINERGIE TRA PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE PER VALORIZZARE L’ORTOFRUTTA”

di Elena Consonni

Tra i protagonisti del convegno di apertura della ventesima edizione di Marca anche Ettore Prandini (nella foto), presidente Coldiretti, che ha sottolineato il ruolo sinergico di produttori agricoli e della distribuzione per la competitività della filiera ortofrutticola.

“Purtroppo – ha affermato – negli ultimi anni si sta verificando una disaffezione al comparto ortofrutticolo che non ritengo sia imputabile alla distribuzione, ma piuttosto a una mancanza di investimenti in comunicazione sull’importanza del consumo di frutta e verdura continuativo nell’arco dell’anno. Allo stesso tempo bisogna però dare delle certezze economiche alla filiera produttiva, per esempio nel ritorno degli investimenti realizzati, filiera che negli ultimi anni ha sofferto in alcuni segmenti.
Ritengo che se riuscissimo ad agire in modo sinergico tra produttori e distributori nei confronti dei cittadini potremo riuscire a recuperare il giusto posizionamento di mercato per i prodotti ortofrutticoli, valorizzando il prodotto italiano”.
Non può mancare il contributo delle istituzioni. “Hanno un ruolo cruciale – ha sottolineato Prandini – nel distribuire le risorse disponibili a favore delle imprese del comparto e per tutelare la produzione. Per esempio contrastare il dissesto idrogeologico, che tanto impatta sulle coltivazioni. Gli effetti si riverberano certo sulle imprese agricole coinvolte direttamente, ma anche sui consumatori, a causa degli incrementi dei prezzi di mercato. E’ un percorso lungo, ma se non lo iniziamo perderemo una capacità competitiva che riguarda sì il mercato interno, ma anche le nostre esportazioni”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE

L'iscrizione è quasi completata... Ora dobbiamo solo verificare il tuo indirizzo email, e per farlo ti abbiamo mandato un messaggio con un link di conferma.