CLEMENTINE DI CALABRIA IGP, CAMPAGNA RITARDATA DI 20 GIORNI: “LA COMUNE RIMANE COMUNQUE LA REGINA NEL COMPARTO”

Le variazioni climatiche degli ultimi anni hanno imposto al settore agricolo sfide significative. Il Consorzio di Tutela della Clementine di Calabria IGP si è dimostrato all’altezza, adattandosi con successo a uno slittamento della campagna di produzione di circa 20 giorni.

Ciò ha permesso di garantire la disponibilità di questo frutto prelibato fino a gennaio, dimostrando la resilienza del settore e l’attenzione alla qualità.
Gli sforzi fatti negli anni sono andati nella direzione di allungare sempre di più la stagione del prodotto per arrivare alla fine di febbraio ed oltre, incentivando la coltivazione della cultivar hernandina. Quest’ultima varietà “tardiva” è di eccellente qualità e presenta una notevole ricercatezza, al punto che la stessa registra una notevole richiesta da parte dei consumatori. La stessa ha consentito di ampliare il paniere dei prodotti destinati alla GDO.
Nel cuore della Calabria, tra terre fertili e un clima privilegiato, fiorisce un tesoro agricolo di ineguagliabile eccellenza: la Clementine Comune di Calabria IGP. Questo agrume, insignito dell’Indicazione Geografica Protetta (IGP), è molto più di una semplice varietà di clementina; è un simbolo di qualità, tipicità e impegno agricolo. La Clementine Comune non è solo un frutto, ma un’esperienza sensoriale unica. Il suo gusto ineguagliabile è il risultato di un connubio tra il territorio calabrese e l’arte della coltivazione tramandata di generazione in generazione.

“Nessuna varietà  può  competere con la sua raffinatezza gustativa, una caratteristica che le ha garantito il prestigioso riconoscimento IGP. Attualmente, la campagna di produzione della Clementine Comune sta giungendo a una conclusione trionfale. Le terre vocate della Calabria, dedicate a questa varietà, hanno visto esprimersi al massimo la tipicità di questo frutto, confutando qualsiasi ipotesi di obsolescenza. La Clementine Comune si conferma, anno dopo anno, una protagonista indiscussa della produzione agricola calabrese”, spiegano dal Consorzio.

“Un’ombra si erge sul panorama delle clementine con la millantata comparsa di varietà medio tardive che, affermano alcuni, sarebbero alternative valide alla Clementine Comune. Questo equivoco crea confusione tra i consumatori e mina il lavoro instancabile svolto nel corso degli anni dal Consorzio. È imperativo sensibilizzare il pubblico sulla distinzione ineguagliabile del gusto della Clementine Comune, invitando alla cautela di fronte a proposte che non riescono a eguagliare la sua raffinatezza. I dati in possesso del Consorzio confermano un trend di crescita costante ogni anno. Questo non solo rafforza la posizione predominante della Clementine Comune sul mercato, ma testimonia anche l’apprezzamento sempre crescente da parte dei consumatori per questo frutto straordinario.
La Clementine Comune di Calabria IGP è una regina indiscussa nel mondo agrumicolo. La sua specificità, il gusto senza pari e la capacità di adattamento alle sfide ambientali ne fanno un simbolo di eccellenza agricola. Il Consorzio di Tutela svolge un ruolo importante nel preservare e promuovere questo patrimonio, assicurando che la Clementine Comune continui a deliziare i palati di tutto il mondo, mantenendo il suo regno incontestato nel vasto universo degli agrumi”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE

L'iscrizione è quasi completata... Ora dobbiamo solo verificare il tuo indirizzo email, e per farlo ti abbiamo mandato un messaggio con un link di conferma.