PRATICHE SLEALI, SANZIONI A EATALY, SUPERMERCATI MARTINELLI E ITALATTE. ECCO LE CIFRE

Dal 2 novembre 2023 al 22 febbraio 2024 l’ICQRF ha sanzionato una serie di soggetti ai sensi Decreto Legislativo 8 novembre 2021, n. 198 che ha recepito la Direttiva europea sulle Pratiche sleali, che prevede l’introduzione di un livello minimo di tutela comune a tutta l’Unione europea e comprende un elenco di pratiche commerciali sleali vietate e un elenco di pratiche che saranno autorizzate solo se concordate in termini chiari e univoci al momento della conclusione dell’accordo di fornitura.

L’ICQRF (ex Repressione frodi) è l’Autorità nazionale incaricata di vigilare sul rispetto delle disposizioni in materia di pratiche commerciali sleali nei rapporti tra imprese nella filiera agricola e alimentare nonché dell’articolo 7 della legge 22 aprile 2021, n. 53 in materia di commercializzazione dei prodotti agricoli e alimentari.

Il soggetto più sanzionato è Eataly Spa con 4 ordinanze per un totale di poco più di 5.500 euro, tutte in base all’art.4 comma 1 lettera b del D.Lgs. 198 che vieta “ il versamento del corrispettivo, da parte dell’acquirente di prodotti agricoli e alimentari deperibili, dopo oltre trenta giorni dalla data di consegna”. I Supermercati Martinelli Srl sono invece stati sanzionati per circa 9,500 euro in base all’art 3 comma 2 che dice che “i contratti di cessione sono conclusi obbligatoriamente mediante atto scritto stipulato prima della consegna dei prodotti ceduti ed indicano la durata, le quantità e le caratteristiche del prodotto venduto, il prezzo, che può essere fisso o determinabile sulla base di criteri stabiliti nel contratto, le modalità di consegna e di pagamento”. La sanzione più rilevante (oltre 74.000 euro) è stata invece comminata alla società Italatte Srl (gruppo Lactalis) che vieta “ la modifica unilaterale, da parte dell’acquirente o del fornitore, delle condizioni di un contratto di cessione di prodotti agricoli e alimentari relative alla frequenza, al metodo, al luogo, ai tempi o al volume della fornitura”.

Per quanto riguarda la sanzione a Italatte, Coldiretti commenta: “Prima storica vittoria di una battaglia sui prezzi del latte dopo la denuncia avanzata da Coldiretti. E chiediamo che ora Lactalis paghi anche la differenza agli allevatori danneggiati.  Abbiamo iniziato con il latte e stiamo lavorando anche per tutte le altre filiere”.

SCARICA QUI la tabella riassuntiva delle sanzioni per pratiche sleali

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE

L'iscrizione è quasi completata... Ora dobbiamo solo verificare il tuo indirizzo email, e per farlo ti abbiamo mandato un messaggio con un link di conferma.