Stai guardando: Associazioni

Associazioni
0
COOP AGRICOLE: “PER CRESCERE SERVE MENO BUROCRAZIA”

“Una proposta di legge che risponde all’appello del mondo agricolo e agroalimentare, di alleggerire il settore dall’eccessivo carico burocratico che in Italia, come in nessun altro Paese europeo, mette freni pesanti all’iniziativa imprenditoriale dei produttori agricoli, fino a scoraggiarla del tutto nel caso dei giovani che si affacciano per la prima volta all’attività agricola”.

Associazioni
0
ROMANO: DUE DECRETI PER AIUTI PER PERE, PESCHE, POMODORI E PRUGNE D’ENTE

“Ho firmato due decreti per disporre l’erogazione degli aiuti diretti ai produttori di pere, pesche, pomodori e prugne d’Ente. Così si dà respiro e sostegno agli agricoltori”. Così il Ministro delle Politiche agricole averio Romano ha commentato  la notizia che fissa l’importo degli aiuti comunitari per ettaro per pere, pesche, pomodori e prugne d’Ente destinati alla trasformazione per l’anno 2010.

Associazioni
0
TOSCANA: ALLARME PREZZI, RINCARI FINO AL 1.100%

Le speculazioni sui prezzi e i troppi passaggi di filiera provocano ingiustificati rincari delle quotazioni dell’ortofrutta, con ricarichi dal campo alla tavola che raggiungono il 1.100%. Lo denuncia il Codacons che lancia l’allarme prezzi in Toscana. I listini di frutta e verdura subiscono rincari a causa delle speculazioni che si annidano nella distribuzione dei prodotti.

Associazioni
0
MANCATA FIRMA DELLA GDO SU ACCORDO PESCHE. POLITI: “INTERVENGA IL MINISTRO”

Un intervento urgente. E’ quanto sollecita, in una lettera, il presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori Giuseppe Politi al ministro delle Politiche agricole Francesco Saverio Romano. Motivo: la mancata firma, da parte della Gdo, dell’accordo su pesche e nettarine, così importante per fronteggiare la difficile situazione di mercato che già inizia a prospettarsi.

Associazioni
0
L’ITALIA DELL’AGROALIMENTARE INVITATA IN CINA DAL MINISTRO HAN CHANGFU

“Dobbiamo promuovere le eccellenze europee ed italiane nel mondo, con operazioni di marketing territoriale che privilegino le tecniche di produzione e la tutela dei territori. I rapporti con la Cina, che rappresenta un mercato potenziale di grande valore, si fanno sempre più forti e solidi. A livello UE stiamo lavorando, come ribadito da Ciolos, al riconoscimento reciproco delle denominazioni d’origine”.

Associazioni
0
COMMISSARIATA L’AGEA. FUTURO INCERTO PER I CONTRIBUTI UE AL SETTORE

L’Agea è stata commissariata. Su proposta del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Francesco Saverio Romano, il presidente del Consiglio con proprio decreto ha sciolto giovedì scorso gli organi statutari di AGEA (Agenzia per le erogazioni in agricoltura) e nominato il commissario Mario Iannelli. Il commissariamento – spiega il comunicato – "si è reso necessario e non più rinviabile".

Associazioni
0
SALTA L’ACCORDO TRA ORTOFRUTTA ITALIA E GDO

"C’è chi dice no", come recita il titolo di una canzone di un noto cantautore nostrano .“La frase si adatta perfettamente alla situazione di stallo conclusa con un sostanziale nulla di fatto uscita dalla riunione della Oi – Ortofrutta Italia – di venerdì scorso", chiosa il presidente della Cia, Confederazione italiana Agricoltori dell’Emilia Romagna Antonio Dosi (nella foto).

Associazioni
0
PAC, COOP DI ITALIA, FRANCIA E SPAGNA: “COMMISSIONE ASCOLTI IL PARLAMENTO UE”

Sulla riforma della Pac, politica agricola comune, “una proposta che contiene indicazioni politiche di primario interesse per la cooperazione europea, e che guarda al superamento del limite di finanziamento per le grandi imprese cooperative, al sostegno ai giovani agricoltori e alla promozione delle Organizzazioni dei Produttori quale strumento di gestione dei mercati agricoli".

Associazioni
0
BATTERIO: CIOLOS PRONTO A INTEGRARE I 210 MILIONI DI EURO DI INDENNIZZO

Il commissario europeo all’agricoltura Dacian Ciolos è pronto, se sarà necessario, a considerare la possibilità di integrare la dotazione di 210 milioni di euro, stanziata per  concedere un indennizzo ai produttori di ortofrutticoli nell’Unione Europea colpiti dalla psicosi da batterio killer per adeguare la dotazione all’importo delle richieste che saranno presentate dagli Stati membri.

Associazioni
0
MAZZOCCHI (ARSIAL): “IL LAZIO INVESTE SULL’AGRICOLTURA BIODINAMICA”

La Regione Lazio e l’Arsial investono sull’agricoltura biodinamica, che nel territorio regionale è una realtà in crescita: su 3mila aziende biologiche, che coprono una superficie di circa 80mila ettari, 20 sono biodinamiche e tra queste, la Agrilatina, con 96 ettari a disposizione, è nella lista delle più grandi d’Europa. Il finanziamento regionale è di 480 mila euro.

Associazioni
0
CONFAGRICOLTURA: “EXPORT POCO DINAMICO, SITUAZIONE PEGGIORERÀ”

"Per i prodotti agricoli ad aprile c’è stato un allarmante minor dinamismo delle esportazioni rispetto alle importazioni, un segnale preoccupante che non va trascurato". Lo sottolinea Confagricoltura commentando i dati Istat sul commercio estero. "La situazione per l’ortofrutta è destinata a peggiorare nei prossimi mesi dopo l’allarme E. Coli in Germania, che ha bloccato le nostre esportazioni".

Associazioni
0
BRUNI: “LA POLITICA COMMERCIALE NON SOVRASTI QUELLA AGRICOLA”

Alla vigilia della riunione dei Ministri dell’Agricoltura del G20, alcune organizzazioni di agricoltori di 66 paesi di Africa, America, Asia ed Europa hanno adottato una dichiarazione congiunta nella quale sottolineano che non si deve lasciare la politica commerciale dettare le politiche agricole nazionali o ignorare le considerazioni non commerciali.

Associazioni
0
SUMMIT AGRICOLTURA, POLITI (CIA): “PROPOSTE VALIDE, DA RIPROPORRE AL G 20”

“Il summit degli agricoltori mondiali, il ‘G120’, di Parigi si è concluso con una serie di valide proposte per rilanciare il ruolo dell’agricoltura, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo, per contrastare la volatilità dei prezzi delle materie prime e le speculazioni sui mercati. Sono indicazioni che devono essere recepite dal prossimo “G 20” dei ministri agricoli del 22 e 23 giugno, sempre a Parigi”.

Associazioni
0
BATTERIO, COLDIRETTI: IN FUMO 50 MILA TONNELLATE DI VERDURE ITALIANE

Almeno cinquantamila tonnellate di ottime e sane verdure italiane sono andate perse perché invendute in queste ultime settimane a causa della psicosi da batterio killer che ha portato al calo nei consumi interni e al crollo delle esportazioni a partire da Paesi come la Germania che rappresenta il principale mercato estero di sbocco dell’ortofrutta Made in Italy.

1 138 139 140 141