Stai guardando: Estero

Estero
0
MELE: IN POLONIA RACCOLTI DIMEZZATI PER IL MALTEMPO

Con il trascorrere della stagione si possono raccogliere notizie sempre più precise sulla produzione potenziale di mele nei Paesi dell’Unione Europea. In Ungheria, ad esempio, il freddo durante la fioritura dei meli ha compromesso l’intera produzione. La Polonia, che è tra i maggiori concorrenti in campo europeo per quanto riguarda le mele, denuncia un raccolto dimezzato per fenomeni climatici avversi.

Estero
0
SOSPESO, CON RISERVE, L’EMBARGO RUSSO SULLE VERDURE EUROPEE

Dopo tre settimane, la Russia ha deciso di revocare il blocco delle importazioni delle verdure europee, imposto all’inizio di giugno a causa di timori legati alla diffusione del batterio killer E. coli (che ha provocato la morte di 36 persone) con conseguenti ingenti perdite economiche per i Paesi del vecchio continente.  L’accordo tra l’Unione Euroepa e la Federazione russa è stato firmato ieri mattina.

Estero
0
INVESTIRE IN TUNISIA: È IL MOMENTO

Potrà sembrare a qualcuno paradossale. Investire in Nordafrica adesso, con quello che è successo e ancora sta succedendo? Eppure sì, il momento è questo. La crisi economica in Europa e la crisi politico-sociale nei Paesi arabi del Nordafrica rilancia in maniera forte le opportunità offerte da una più stretta integrazione economica tra le sponde del Mediterraneo.

Estero
0
FRANCIA, MELONI IN CRISI A CAUSA DELLA SICCITÀ. PREZZI IN PICCHIATA

Campagna molto difficile per i meloni francesi. La siccità da una parte e il raccolto precoce dall’altro hanno creato non pochi problemi al settore: la conseguenza più negativa è l’andamento dei prezzi, particolarmente bassi. A rendere ulteriormente complessa la situazione è la competizione con il prodotto spagnolo e marocchino (quest’ultimo con problemi di qualità a causa del gelo invernale).

Estero
0
GUATEMALA, MAXI PROGETTO PER COLLEGARE COL TRENO IL PACIFICO E L’ATLANTICO

Hyundai Corporation e Yoochang hanno annunciato maxi investimenti nel settore ferroviario guatemalteco. Le due imprese coreane hanno acquisito azioni della societá statunitense Railroad Development Corporation (RDC) concessionaria di Ferrovias. Obiettivo: creare un collegamento ferroviario tra l’oceano Atlantico e il Pacifico per competere con il canale di Panama.

Estero
0
LA GERMANIA SOSTIENE LA PROMOZIONE DI ORTOFRUTTA SPAGNOLA

La Germania tende la mano alla Spagna. "La Germania si impegna ad aiutare la Spagna a riaffermare la reputazione dei propri prodotti ortofrutticoli, messa in discussione dalla crisi di epidemia E. coli". Lo ha dichiarato il ministro spagnolo degli Affari europei Diego Lopez Garrido (nella foto) in seguito ad un colloquio con il suo omologo tedesco Werner Hoyer.

Estero
0
ZESPRI DA RECORD: 832 MILA CARTONI SPEDITI IN 12 ORE

Zespri veloce come il vento. L’azienda neozelandese ha battuto un nuovo record. Alcuni giorni fa è riuscita a spedire 832 mila cartoni in appena 12 ore. Sabato scorso sono stati caricati e spediti al porto di Tauranga 160 container refrigerati con destinazione estera che contenevano appunto quasi un milione di vassoi. La media di carico di ogni container è stato di 4 minuti e mezzo.

Estero
0
ANDALUSIA: FRUTTA A NOCCIOLO, ESPORTAZIONI IN CADUTA LIBERA

Mercato della frutta a nocciolo in crisi in Andalusia. Manca la fiducia nei prodotti freschi spagnoli e per questo le esportazioni sui mercati europei sono crollate. Ad annuncialo è l’associazione andalusa Asociafruit, che rappresenta il 70% degli esportatori di frutta a nocciolo in Spagna. Questa situazione è stata causata anche dal batterio killer con i consumatori sfiduciati nell’acquisto.

Estero
0
LIMONI, IN CALO L’EXPORT NELL’EMISFERO SUD

Le esportazioni di limoni prodotti nell’emisfero Sud nel 2011 dovrebbero calare dello 0,9% toccando le 472.696 tonnellate, nonostante l’aumento di produzione in Argentina, Sud Africa e Australia. Secondo i dati di iQonsulting l’Argentina dovrebbe veder diminuire le esportazioni dell’1,09% arrivando a 270 mila tonnellate, il Sud Africa avrebbe un aumento dell’1,1% a 146.424 tonnellate.

Estero
0
SPAGNA, COAG CONTRO ALDI E LIDL

Il Coag, l’organizzazione spagnola degli agricoltori, ha chiesto ai cittadini spagnoli di boicottare i retailer tedeschi come Lidl e Aldi che hanno escluso dai reparti ortofrutta i prodotti di origine spagnola. L’organizzazione iberica ha chiesto al governo di chiedere a Germania e Unione Europea un risarcimento danni finanziari e d’immagine subiti dal settore ortofrutticolo spagnolo.

Estero
0
BATTERIO KILLER, «L’ITALIA CI RIMETTE 20 MILIONI DI EURO LA SETTIMANA»

Il “batterio killer” rischia di assestare un duro colpo al comparto orticolo europeo. Il ceppo di Escherichia Coli, definito dall’Organizzazione mondiale della sanità "variante nuova, estremamente contagiosa e tossica" sta generando un effetto psicosi e ha già innescato forti tensioni politiche e commerciali. La Russia ha deciso di bloccare l’import di frutta e verdura dall’Europa.

Estero
0
ACCORDO TRA GRECIA E CINA SU SICUREZZA NELL’AGROALIMENTARE

Il Ministero dello sviluppo agricolo greco e l’Ispettorato cinese per il controllo sulla qualità hanno firmato un accordo di cooperazione, di durata quinquennale, in materia di qualità, igiene e sicurezza dei prodotti agricoli e alimentari. L’accordo, firmato dal Ministro Costas Skandalidis e dall’Ispettore Zhi Shuping, contribuirà a rendere più stretta la collaborazione tra i due Paesi.

Estero
0
SAN FRANCISCO E GLI ORTAGGI A… “METRO ZERO”

Se non è una rivoluzione poco ci manca. In California via alla vendita libera di frutta e verdura. Il consiglio comunale di San Francisco ha approvato un’ordinanza che consente a chiunque abbia un orto nel giardino di casa di vendere i prodotti ortofrutticoli ai vicini di casa, ai mercatini, ai ristoranti. Un esperimento che a quanto pare negli Stati Uniti non rimarrà isolato.

Estero
0
BOSNIA ERZEGOVINA, UN CENTRO PER PROMUOVERE L’EXPORT

La Bosnia-Erzegovina avrà presto un Export Promotion Center per il comparto ortofrutta, finalizzato all’offerta di servizi di promozione ai produttori e agli esportatori, a sostegno della loro competitività nei mercati internazionali. Il Centro intende diventare leader nell’utilizzo delle tecnologie per la tracciabilità dei prodotti agricoli, nei servizi di distribuzione e trasporto di frutta e verdura fresche.

Estero
0
ESPORTATORE ACCUSA: «FRUTTA SIONISTA IN IRAN». IL GOVERNO NEGA

Frutta proibita nelle tavole iraniane. Di più: frutta sionista. Hai voglia ad attaccare Gerusalemme e a chiederne l’annientamento. Quando, nel segreto delle case, a pochi passi dai palazzi del potere, il popolo mangia mele e arance coltivate in Israele. L’accusa è stata lanciata da un imprenditore iraniano attivo nel campo delle esportazioni alimentari.

1 118 119 120 121