Stai guardando: Estero

Estero
0
ORIZZONTE SERENO PER BONDUELLE: FATTURATO IN CRESCITA

Segnali positivi per Bonduelle. Il gruppo francese ha infatti registrato un incremento importante del fatturato, un +10,7% nel 2010-2011. Il giro d’affari e passato da 1,56 miliardi di euro a 1,73 miliardi. Una delle chiavi del successo il consolidamento di France Champignon e la chiusura delle attività legate alla trasformazione delle mele.

Estero
0
EFFETTI DEL BATTERIO KILLER IN SPAGNA: A GIUGNO -10% DEL VALORE DELL’EXPORT

La scia nera del batterio killer si fa sentire anche all’estero. Cala il valore dell’export ortofrutticolo spagnolo. A giugno si è registrata una diminuzione del 10% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, per un totale di 589,5 milioni di euro. Una delle cause di questo calo è l’allarme scattato dopo la vicenda legata al batterio e. coli che ha depresso i consumi.

Estero
0
RIVOLTA IN LIBIA: CROLLO DELL’EXPORT ITALIANO VERSO IL PAESE AFRICANO, -56%

La crisi in Libia fa crollare l’export verso il paese nordafricano. ”Nel 2011 le esportazioni di prodotti alimentari e bevande dall’Italia alla Libia sono piu’ che dimezzate (-56%) per effetto dell’impatto sugli scambi commerciali provocato dalla rivolta nel principale partner commerciale dell’Italia, tra i paesi arabi”. E’ quanto emerge da una analisi effettuata dalla Coldiretti.

Estero
0
LA TURCHIA RISCHIA DI PERDERE L’EXPORT DI PEPERONI VERSO L’EUROPA

Secondo quanto denunciato dagli esportatori di prodotti agricoli turchi i nuovi test sui pesticidi introdotti dal Ministero dell’Agricoltura, obbligatori dall’8 luglio, potrebbero mettere a rischio l’esportazione di peperoni verso i Paesi europei. "Potremmo perdere fino a 200 milioni di dollari", ha dichiarato Mustafa Satici (nella foto), Presidente dell’Unione Esportatori Agricoli di Antalya.

Estero
0
SPAGNA: IL MERCATO DELLE PATATE RISCHIA DI COLLASSARE

Prezzi delle patate in caduta libera in Spagna. Il mercato asfittico sta provocando un andamento  al ribasso delle quotazioni. Si sono registrati cali di 15 euro a tonnellata per la varietà Jaerla e di 10 euro a tonnellata per la patata rossa. i produttori sono in allarme e temono si ripresenti lo spauracchio dell’annata 2009 quando si raggiunsero valori medi attorno a 0,06 euro al chilo.

Estero
0
IN FRANCIA RIVOLTA DEGLI AGRICOLTORI CONTRO LA GDO

In Francia è rivolta. Il braccio di ferro tra grande distribuzione e agricoltori continua. La vendita di frutta e verdura, organizzata in piazza della Bastiglia a Parigi, punta a sensibilizzare opinione pubblica e governo sulla pesante crisi che rischia di mettere in ginocchio il settore. La filiera penalizza gli agricoltori che lamentano di non poter più vivere del proprio lavoro.

Estero
0
TANZANIA: APPELLO DEI COLTIVATORI DI ANACARDI PER RILANCIARE IL COMPARTO

I coltivatori di anacardi della Tanzania hanno lanciato un appello al governo affinché riattivi le fabbriche per la lavorazione del frutto, chiuse da anni. L’iniziativa è stata resa pubblica nel corso di un programma televisivo, svoltosi con la partecipazione di un gruppo di operatori del settore, i quali hanno lamentato che oltre il 70% del raccolto sia esportato in forma grezza.

Estero
0
ARGENTINA: LIMONI IN GINOCCHIO PER IL GELO, PERSE 110 MILA TONNELLATE

Strage di limoni in Argentina a causa del gelo. Nel Paese sudamericano il clima particolarmente rigido avrebbe provocato una perdita di 110 mila tonnellate di limoni. Secondo Guillermo Torres Leal – tecnico dell’istituto nazionale delle tecniche agricole, la quantità persa è circa il 20% delle 550 mila tonnellate ancora da raccogliere nella provincia del Tucumán.

Estero
0
PORTO DI BARCELLONA: IN AUMENTO CONTAINER (+18%), MERCI (+8%) ED ESTERO

Nel primo semestre 2011 il traffico di container nel porto di Barcellona ha superato un milione di teu, con un +18% sui circa 900mila container movimentati nella prima metà del 2010. L’Autorità Portuale di Barcellona ha sottolineato come l’incremento sia dovuto principalmente agli sforzi compiuti dalle aziende per ampliare il proprio raggio d’azione sui mercati esteri.

Estero
0
L’UCRAINA VIETA L’IMPORT DI ORTAGGI DALL’UE

L’Ucraina ha vietato l’importazione di tutti i tipi di verdura provenienti da Paesi dell’Unione europea oltre ad aver imposto l’obbligo a tutti gli esportatori di presentare una certificazione ufficiale della sicurezza alimentare dei prodotti che garantisca l’immunità della merce da batterio E. coli.  Lo ha deciso il Ministero del Commercio e l’Ufficio per la messa in quarantena dei prodotti orticoli.

Estero
0
GERMANIA: È CACCIA AL VELENOSO RAGNO DELLE BANANE, CHIUSO SUPERMARKET

La caccia al ragno ha paralizzato un supermercato della cittadina di Bexbach, nel Saarland, sudovest della Germania. L’animale esotico, probabilmente un velenoso "Phoneutria nigriventer" è stato avvistato sotto alcune casse di banane venerdì scorso. Il negozio, di 5000 metri quadrati, è rimasto chiuso da allora. Da quel momento sono iniziate, senza esito, le ricerche dell’aracnide.

Estero
0
MACFRUT, OBIETTIVO AFRICA

Macfrut e l’ortofrutta cesenate puntano sull’Africa. Si è tenuto alla Farnesina il forum "L’Agricoltura e le opportunità di investimento in Africa Sub-Sahariana" con la partecipazione dei Ministri dell’Agricoltura di Angola, Uganda, Mozambico, Gabon, Etiopia, Sierra Leone e Senegal, istituzioni quasi tutte già conosciute da Macfrut.

Estero
0
AGROALIMENTARE: L’ITALIA PRIMO PARTNER EUROPEO PER L’EGITTO

L’Italia si conferma primo partner europeo e occidentale dell’Egitto nell’agroalimentare. Un contributo  è venuto dal progetto Spiie (Attivazione di sistemi produttivi integrati tra l’Italia e l’Egitto), di cui si è tenuto al Cairo il seminario conclusivo, dopo un lavoro iniziato nel settembre 2009 da parte di un gruppo di esperti egiziani e italiani, coordinati dallo Iam di Bari.

Estero
0
MAERSK BLOCCA LE CONSEGNE NEI PORTI IRANIANI

Maersk annuncia di avere interrotto ogni collegamento con l’Iran, dopo le sanzioni imposte verso il Paese mediorientale dagli Stati Uniti. Questo provvedimento colpirà soprattutto il rifornimento di alcuni generi alimentari, come riso e frutta. Per l’Iran, questo provvedimento rappresenta un grave disagio, che causerà notevoli ritardi nell’importazione dei generi alimentari.

Estero
0
FRAGOLE, HUELVA (SPAGNA): EXPORT POSITIVO, PREZZI BUONI E ALTA QUALITÀ

Campagna export positiva per la fragola spagnola a Huelva. Il buon esito dell’annata è dovuto a prezzi soddisfacenti ottenuti nei mercati di destinazione e all’alta qualità del prodotto. Questa situazione si è verificata nonostante i volumi siano stati inferiori del 12% rispetto alla stagione precedente passati da 285 mila a 252.237 tonnellate.