Stai guardando: Logistica

Logistica
0
GUERRIERI: «AUTOSTRADE DEL MARE, GRANDI POTENZIALITÀ NEL MEDITERRANEO»

”Il Mediterraneo è il mercato con il più alto potenziale di sviluppo per le Autostrade del Mare”. Lo ha detto il vicepresidente di Assoporti, Luciano Guerrieri, intervenendo al Forum Mediterraneo della Logistica e dei Trasporti che si sta svolgendo a Barcellona. ”La crisi – ha spiegato Guerrieri – ha modificato le gerarchie, certificando il primato dell’Estremo Oriente anche rispetto all’area del Nord America".

Logistica
0
FORUM A BARCELLONA SUL FUTURO DI LOGISTICA E TRASPORTI NEL MEDITERRANEO

Il futuro della logistica e dei trasporti nel Mediterraneo sarà al centro dei lavori del Forum Mediterraneo della Logistica e dei Trasporti. Giunto alla nona edizione, l’appuntamento è in programma oggi, a Barcellona, ed è organizzato dall’Associazione delle Camere di Commercio e Industria del Mediterraneo e dal El Consorci Barcelona, con il Patrocinio del Porto di Barcellona.

Logistica
0
MAERSK, A VADO LIGURE AL VIA I LAVORI PER LA PIATTAFORMA

‘Abbiamo cominciato i primi lavori che a settembre partiranno a pieno regime. Per adesso stiamo portando avanti tutte le operazioni in programma in attesa di iniziare con la parte piu’ consistente dell’intervento”. Lo ha detto il presidente dell’Autorita’ portuale di Savona Cristoforo Canavese  (nella foto) facendo a Genova il punto sulla piattaforma Maersk di Vado Ligure.

Logistica
0
IL PORTO DI GENOVA PERDE IL TRAFFICO DELLE BANANE

Il porto di Genova dice addio al traffico di banane. In queste ore al Terminal Frutta di ponte Somalia (che il gruppo Gavio ha rilevato due anni fa da Clerici) attraccherà l’ultima nave con carico di banane. Da quel momento in poi il traffico, 70 mila tonnellate di prodotto all’anno, si sposterà “temporaneamente” (difficile prevedere i tempi effettivi) allo scalo di Savona-Vado, al Reefer Terminal del gruppo Orsero.

Logistica
0
MAERSK, AVANTI TUTTA CON GLI INVESTIMENTI

Secondo l’autorevole servizio informazioni sul trasporto globale Alphaliner, Mærsk Line si è confermata anche lo scorso anno leader al mondo per il trasporto portacontainer con una quota di mercato del 14,5%. Tutto questo nonostante la profonda crisi attraversata anche dai trasporti via mare che ha costretto la società danese a scendere nelle posizioni del 18,2% rispetto al 2005.

Logistica
0
PORTI E LOGISTICA: INTESA TRA ITALIA E BRASILE

Il governo brasiliano punta tutto sullo sviluppo commerciale del proprio sistema portuale, con un programma imponente di investimenti pubblici e privati per il miglioramento e lo sviluppo di infrastrutture, sicurezza, viabilità, e promozione di export e turismo, per oltre 18 miliardi di dollari nei prossimi 10 anni. L’Italia entra a far parte delle strategie commerciali del Paese sudamericano.

Logistica
0
PORTO DI ROTTERDAM: IN 20 ANNI RADDOPPIERANNO I CONTAINER

Il porto di Rotterdam guarda al futuro. Il principale scalo marittimo d’Europa ha progettato un piano di sviluppo per i prossimi vent’anni. I container rimangono la voce cardine: da qui al 2030 si prevede infatti un raddoppio dei volumi dei contenitori. Notevole  l’incremento delle movimentazioni che dovrebbero passare dagli attuali 430 milioni di tonnellate a 675-750 milioni entro il 2030.

Logistica
0
MAERSK LASCIA GIOIA TAURO, LAVORATORI IN RIVOLTA

Alcune centinaia di lavoratori portuali dipendenti della Medcenter terminal container, la società che gestisce il porto di Gioia Tauro,hanno  dato vita ad un sit in davanti allo scalo. Il sit-in è stato organizzato da tutte le sigle sindacali, confederali ed autonome, per chiedere chiarezza sul futuro del porto.

Logistica
0
MAERSK VERSO L’ADDIO AL PORTO DI GIOA TAURO

Da tempo la compagnia danese ha ridotto le sue attività di transhipment nel porto calabrese, ma una nota del sindacato di base SUL Calabria sostiene che entro breve tempo Maersk sposterà le attività rimanenti a Malta, lasciando così completamente il terminal container di cui detiene ancora circa un terzo del capitale.

Logistica
0
IL PORTO DI RAVENNA PENSA IN GRANDE CON IL FUTURO TERMINAL CONTAINER

Lo scalo adriatico intende effettuare un investimento di 130 milioni di euro per realizzare entro il 2020 uno dei più moderni e funzionali centri logistici marittimi italiani. La prima fase entro tre anni con il canale portato a 13,5 metri. Il porto di Ravenna pensa in grande e sogna un investimento da 130 milioni di euro per avere, nel 2020, uno dei più moderni e funzionali terminal container d’Italia.
 

1 36 37 38