Prodotti
0
UVA, METAPONTO: PREZZI ALLA PRODUZIONE TROPPO BASSI

E’ sempre il prezzo basso all’origine il problema maggiore per i viticoltori dell’uva da tavola del Metapontino: le varietà apirene vengono quotate tra i 70 e i 90 centesimi al chilo; la “Palieri” tra i 35 e i 45 centesimi. A riferirlo è la Cia, Confederazione Italiana Agricoltori della Basilicata.

Estero
0
FRUTTA SECCA: STATI UNITI PRINCIPALE FORNITORE DELLA RUSSIA

Noci, mandorle e pistacchi americani imperano in Russia. Gli Stati Uniti sono diventati il principale fornitore della Russia, superando attualmente il 50% di quota di mercato, secondo il rapporto di USDA Foreign Agricultural Service. Nel 2012 la Russia ha stabilito un nuovo record importando 88.597 tonnellate metriche di frutta secca (noci, mandorle, pistacchi e nocciole).

Estero
0
NICARAGUA, LA PRODUZIONE DI BANANE POTREBBE AUMENTARE DI 4 VOLTE

Potrebbe aumentare considerevolmente la produzione di banane in Nicaragua. Il Paese americano produce attualmente 2 milioni di cartoni di banane, con un livello tra i più bassi dell’America centrale, ma la produzione potrebbe passare a 8 milioni di cartoni con nuove piantagioni. É l’obiettivo di Grupo Coen che ha in programma di piantumare 1.500 ettari a bananeti.

Biologico
0
NEL 2013 VENDITE BIO PREVISTE IN CRESCITA DEL 6,9%

Secondo i dati previsionali presentati a SANA 2013 da Nomisma, sulla base di una ricerca sul campo, le vendite di prodotti biologici aumenteranno quest’anno in Italia del 6,9 per cento. Invertendo la tendenza del 2012, saranno i punti vendita più grandi, con una superficie superiore ai 200 metriquadri, a guidare la crescita, con un +7,6%.

Aziende
0
BESTACK, IMBALLAGGI & SHELF LIFE: WORKSHOP IL 26 SETTEMBRE A MACFRUT

"Food Waste", ovvero spreco alimentare: una tematica di grande attualità presso l’opinione pubblica e di grande interesse per le Istituzioni – Unione Europea in primis – chiamate a dare risposte concrete a una crisi che ha messo in ginocchio le economie nazionali e di fronte alla quale la parola d’ordine è diventata "razionalizzazione di risorse".