Ingrosso
0
CENTRO AGROALIMENTARE DI ROMA, CAMBIANO GLI ORARI DI ACCESSO

Nuova puntata della querelle legata agli orari di accesso al Centro agroalimentare di Roma. A partire da domani, mercoledì 10 agosto, il Centro agroalimentare di Guidonia resterà aperto agli acquirenti dalle 19 alle 1; gli stand saranno chiusi il sabato e riapriranno la domenica alle 19. Nei giorni scorsi peraltro il Tar del Lazio aveva bocciato l’apertura notturna del Car.

Aziende
0
NUOVE CELLE FRIGORIFERE PER LA COOPERATIVA COMETA

Sette nuove celle per una superficie di 1.500 metri quadrati ed un volume di 12.000 metri cubi, che consente di aumentare di 45.000 quintali la capacità di stoccaggio di patate e cipolle in atmosfera controllata portando la potenzialità totale di frigoconservazione a 220.000 quintali. Questo l’investimento della cooperativa ortofrutticola Cometa di Medicina (Bologna).

Prodotti
0
PROGNOSFRUIT: PERE IN AUMENTO, OLTRE 2,5 MILIONI DI TONNELLATE

La produzione totale di pere, nella prossima stagione, dovrebbe attestarsi attorno a  2.533.000 tonnellate. Secondo le previsioni rese note a Prognosfruit, il raccolto segnerà un +8% rispetto alla media degli ultimi tre anni e un +12% sul 2010. Il raccolto di Conference salirà a 889.000 tonnellate (+8%), William raggiungerà le 307.000 tonnellate (+8%), Abate Fetel le 370.000 tonnellate.

Aziende
0
VOG OTTIMISTA DOPO PROGNOSFRUIT: EST EUROPA MENO AGGUERRITO

Un raccolto europeo di mele più abbondante rispetto al 2010, ma comunque nettamente al di sotto della fatidica soglia delle 11 milioni di tonnellate, che segna il punto di equilibrio tra domanda ed offerta nella Europa a 27: una situazione positiva quella definita da Prognosfruit per il Consorzio Vog presente al congresso con il presidente Georg Kössler e il direttore Gerhard Dichgans .

Prodotti
0
PROGNOSFRUIT: MELE IN LIEVE INCREMENTO, PREMESSE POSITIVE

Le previsioni di produzione presentate a Lubiana in Slovenia  il 5 agosto nell’ambito di Prognosfruit evidenziano un lieve incremento del volume di mele in Europa e in Italia. Nel continente il dato emerso è di 10.195.000 tonnellate, con un aumento del 5% rispetto alla produzione consuntiva del 2010. Rispetto alla media produttiva del triennio 2008-2010 il quantitativo è inferiore del 5%.

Prodotti
0
ANGURIE E PESCHE, SMS CONSUMATORI E CONFAGRICOLTURA: CONTENERE I PREZZI

L’anguria attualmente viene pagata al produttore 11 centesimi al kg (ma si arriva anche a 5 centesimi, con buona parte del prodotto che non viene nemmeno raccolto). Il prezzo all’ingrosso sale a 0,25 cent/kg e al consumatore viene venduta a 60/70 cent/Kg, ovvero sei volte il prezzo pagato al produttore. Lo sottolinea Confagricoltura analizzando i dati forniti da “SMS Consumatori".