Stai guardando: Prodotti

Prodotti
0
DAL 4 AL 12 GIUGNO VIGNOLA CAPITALE DELLA CILIEGIA

I lati delle strade invase dai colorati e festosi banchetti dei produttori di ciliegie, che propongono i loro invitanti frutti. E’ questo lo scenario che dalla fine di maggio si incontra a Vignola, a 25 km da Modena. La città, dal 4 al 12 giugno festeggerà il frutto che l’ha resa famosa in Italia e nel mondo: la ciliegia.

Prodotti
0
PESCHE E NETTARINE: PRODUZIONE STABILE IN EUROPA

I dati presentati a Perpignan in Francia, in occasione di Europech, relativi alle primissime stime di produzione 2011, vedono in Europa una sostanziale stabilità rispetto all’anno scorso. Si prevedono infatti 3.640.000 tonnellate complessive tra pesche, nettarine e percoche in Europa, lo stesso valore del 2010. 

Prodotti
0
ARANCE, RIBERA SCOMMETTE SULLA “DOP” PER FAR DECOLLARE PRODOTTO E TERRITORIO

In archivio in Sicilia i Riberella Days: tre giorni di eventi dedicati all’unico agrume che si può fregiare della Denominazione d’origine. Ampliare il periodo di commercializzazione, consolidarsi in Gdo e far remunerare meglio i produttori le priorità. Ampliare il periodo di commercializzazione attraverso il lancio di nuove varietà, garantire più reddito agli agricoltori,

Prodotti
0
DAL CIV ARRIVANO LE FRAGOLE ITALIANE “SWEET RESISTANTS”, LE PRIME A BASSO IMPATTO AMBIENTALE

 Le prime due varietà nate dalla ricerca varietale del Consorzio vivaisti italiani si chiamano Rania e Nabila: resistenti ed "eco-friendly", si coltivano nella Piana del Sele, nel Metaponto e in Calabria. Obiettivo: 16 mila tonnellate entro il 2013. Dopo le mele – selezionate da Fruit Logistica Innovation Awards 2011 –, il CIV presenta oggi la linea varietale delle fragole, prima linea tutta italiana a basso impatto ambientale, pensata per rispondere alle rinnovate esigenze del mercato.
 

Prodotti
0
INSALATA DI LUSIA IGP, UN’OPPORTUNITÀ PER VALORIZZARE IL TERRITORIO POLESANO

 L’insalata di Lusia IGP è un prodotto d’oro per il territorio polesano tra i fiumi Po ed Adige. Ne dà identità e rappresenta un interessante fattore promozionale e di valorizzazione di civiltà, storia, tradizioni, ambiente, aspetti economici in generale. E’ la sola insalata in Europa che può vantare il riconoscimento IGP, vale dunque la pena di sfruttarne al massimo le potenzialità. In prospettiva può effettivamente rappresentare una bella carta da giocare per ridare vigore all’agricoltura e ad attività collegate al turismo culturale, ecologico ed ambientale.
 

1 261 262 263