ALLUVIONE, PRESIDIO PER ACCELERARE SU RISTORI E RICOSTRUZIONE

Condividi

Al grido di “Vogliamo ripartire” gli agricoltori si riuniranno in presidio, lunedì 8 luglio, per accelerare l’erogazione dei ristori e la ricostruzione post-alluvione 2023.

La località scelta per il raduno è un terreno agricolo a Pieve Ponte nel Faentino, per l’esattezza in via Lugo angolo via Emilia Ponente. Qui, dalle ore 10.30, si susseguiranno gli interventi di relatori istituzionali e rappresentanti delle organizzazioni agricole promotrici dell’iniziativa: Confagricoltura Ravenna, Cia Romagna, Copagri, Terra Viva, Legacoop Romagna e Agci. Saranno presenti il prefetto di Ravenna, i sindaci della Provincia e le autorità locali.

«A più di un anno dall’alluvione che ha colpito così duramente il territorio, addirittura due volte in due settimane, le aziende e le cooperative agricole non hanno ancora ricevuto l’aiuto richiesto. Gli attuali meccanismi di ristoro sono lenti, non rispondono alle esigenze delle imprese. Soprattutto in collina l’agricoltura è bloccata, la viabilità martoriata dalle frane con molti vigneti e frutteti ancora segnati dagli smottamenti – sostengono gli enti promotori coinvolgendo anche la società civile –. Invitiamo la comunità tutta a partecipare per dare un segnale forte. È necessario il sostegno di ognuno di noi, per salvare le produzioni agricole che sono da sempre l’anima e l’eccellenza del Ravennate, dai seminativi alle orticole dalla frutta al vino».

Sfoglia ora l'Annuario 2023 di Protagonisti dell'ortofrutta italiana

Sfoglia ora l'ultimo numero della rivista!

Join us for

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER QUOTIDIANA PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE