CAMPAGNA POSITIVA PER IL MANDARINO TANG GOLD, GALLO: “ORA AVANTI TUTTA CON LE ARANCE TARDIVE”

Condividi

Soddisfazione alla fine della campagna del mandarino Tang Gold in OP Agricor. “Abbiamo avuto frutti gustosi, di qualità, grazie ai nostri metodi di coltivazione e alla mission che ci siamo dati di rispetto della natura e dei suoi cicli. Dunque no al diserbo e a qualsiasi tipo di forzatura delle piante per ottenere il meglio dalla natura stessa. Abbiamo avuto anche quantità, grazie al clima favorevole, con un aumento della produzione intorno al 30%. Questi due fattori ci hanno permesso di bilanciare l’aumento vertiginoso dei costi”.

Così Natalino Gallo, presidente di OP Agricor di Corigliano, nel bel mezzo della Piana di Sibari, luogo vocato come nessun altro in Italia per le clementine e altri agrumi tra cui il Tang Gold. “La richiesta di questa varietà tardiva che va in commercio dopo la Clementina IGP – commenta Natalino Gallo – è stata forte. La campagna cominciata il 25 gennaio si è infatti conclusa in un mese e 10 giorni, una settimana in anticipo rispetto al 2022, nonostante la produzione fosse superiore di quasi un terzo”.
OP Agricor ha quadruplicato le vendite di Tang Gold biologico in Austria rispetto solo ad un anno fa, ma anche in Italia l’agrume biologico è andato bene. La OP ha risposto con soddisfazione anche alle richieste di mandarino a residuo zero.


Più complessa era stata la campagna della clementina. “Comunque i volumi per la nostra clementina sono aumentati del 6-7% – riporta il presidente di Agricor – e anche il fatturato si è mosso, grazie alla qualità del prodotto, che è stata elevata, permettendoci di fronteggiare per quanto possibile l’aumento di costi. Qui i margini per la produzione hanno però finito inevitabilmente per ridursi”.


La campagna agrumi di Agricor proseguirà fino alla fine di maggio. Da Tang Gold il testimone sta passando alle arance tardive della famiglia Navel, un segmento produttivo che l’OP sta seguendo con crescente attenzione rispetto al recente passato perché permette di allungare di ben oltre due mesi la commercializzazione.
“Abbiamo nell’aumentata produzione, anche biologica, di Tang Gold, nella maggiore attenzione per le Navel ma anche nell’impegno che abbiamo messo quest’anno nella clementina di Calabria IGP i tratti salienti di una campagna agrumi che posso definire tanto impegnativa quanto sinora soddisfacente rispetto alle cupe previsioni della fine del 2022”, conclude il presidente Gallo.


La progettualità dell’OP non si ferma. In Agricor si stanno prendendo in considerazione nuove opportunità negli agrumi, mentre si guarda già alla prossima campagna albicocche con l’impegno di alzare ulteriormente, per quanto concerne il gusto, un livello qualitativo già elevato, per dare il massimo di soddisfazione a clienti e consumatori.

Sfoglia ora l'Annuario 2023 di Protagonisti dell'ortofrutta italiana

Sfoglia ora l'ultimo numero della rivista!

Join us for

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER QUOTIDIANA PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE