CIMICE ASIATICA SULLE NOCCIOLE, IL PUNTO IN UN CONVEGNO

Condividi

Si è svolto presso il suggestivo Palazzo Ducale di Avella (AV) un importante incontro dedicato alla gestione della problematica “Cimice Asiatica” (Halyomorpha halys) e all’impatto di questo insetto invasivo sul settore corilicolo della Campania. L’evento ha visto una partecipazione entusiasta di agricoltori, agronomi e rappresentanti delle istituzioni, evidenziando l’importanza della
collaborazione e del trasferimento della conoscenza.

La cimice asiatica è una specie polifaga che può creare enormi danni alle produzioni di nocciole,
particolarmente abbondanti nel territorio campano e nell’areale delle colline di Avella. Questo rende
fondamentale la condivisione di informazioni e strategie per la gestione di questa minaccia.
L’incontro, moderato da Angelo Napolitano di Terrae Abellanae e dal presidente della
stessa associazione Roberto Napolitano, ha avuto come protagonista Domenico Crispo del CNR IPSP
(Istituto per la Protezione Sostenibile delle Piante), che ha illustrato le fondamentali attività svolte dal
CNR nella gestione della cimice asiatica. Le preziose informazioni condivise hanno permesso ai
partecipanti di comprendere al meglio i periodi e le modalità con cui effettuare i trattamenti fitosanitari,
offrendo una guida pratica e scientificamente fondata per affrontare questa sfida.


Terrae Abellanae, un’associazione impegnata nella diffusione della conoscenza agli agricoltori e agli
agronomi, ha ribadito il suo ruolo cruciale nel creare ponti tra la ricerca e gli operatori del settore.
“Vogliamo innestare in campo le conoscenze e gli studi che vengono fatti negli istituti di ricerca,” ha
dichiarato il presidente Roberto Napolitano. “Collaborando con esperti come Domenico Crispo del
CNR, Angelo Napolitano e gli altri agronomi del gruppo Terrae Abellanae, l’associazione mira a
costruire una comunità forte e informata. Grazie a questo lavoro di squadra, siamo in grado di tradurre
in azione le conoscenze scientifiche e pratiche necessarie per proteggere le colture e migliorare la
qualità dell’agricoltura.”
Il presidente Napolitano ha inoltre sottolineato l’importanza di sollecitare la comunità all’unione nella
gestione delle problematiche della filiera locale del nocciolo, affermando: “Solo attraverso la
collaborazione e l’unione possiamo affrontare efficacemente le sfide e garantire un futuro sostenibile e
prospero per la nostra agricoltura.”
Un aspetto chiave dell’impegno di Terrae Abellanae è il monitoraggio attivo della cimice asiatica.
Questo viene effettuato settimanalmente in ciascuno dei siti di osservazione, seguendo specifiche linee
guida di campionamento messe a punto dal CNR-IPSP. I dati raccolti, tra cui il numero di individui di
H. halys catturati settimanalmente da ciascuna trappola, sono visualizzati online in una mappa
interattiva, fornendo un quadro aggiornato della situazione.

Sfoglia ora l'Annuario 2023 di Protagonisti dell'ortofrutta italiana

Sfoglia ora l'ultimo numero della rivista!

Join us for

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER QUOTIDIANA PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE