D’AMBROSIO BIO: PUNTIAMO SU FRAGOLE E INSALATA GENTILE, PREZZI IN RIPRESA

Condividi

Il biodinamico di D’Ambrosio Bio a Fruit Logistica. “E’ un comparto che, dopo una fase di stasi, procede ora piuttosto spedito”, ci ha detto in fiera il direttore Salvatore D’Ambrosio. Fragole e insalata gentile (circa 5-6mila quintali per referenza) le produzioni di punta: vengono proposte come prodotto finito e brandizzato, anche con il marchio del distributore. Completano la gamma il cavolo rapa e le zucche, “utilizzate” prevalentemente in fase di rotazione con le colture principali. In tutto una trentina gli ettari di riferimento, 10 dei quali dedicati a fragole.

“La nostra missione è porre al centro della produzione i pensieri e pratiche agronomiche biodinamiche”, evidenzia il direttore. “In questo modo quotidianamente portiamo sulla tavola dei consumatori prodotti certificati, sani e consapevoli in pieno rispetto con il nostro ecosistema”. Il fatturato di D’Ambrosio Bio, che ha quartier generale nel Casertano ed è certificata Demeter, si aggira attorno ai due milioni di euro.

“Non abbiamo in programma investimenti nel breve periodo ma nel medio-lungo sì; le condizioni attuali non permettono di fare grandi progetti nell’immediato”, ci ha raccontato. E i prezzi delle materie prime? “Fino a una decina di giorni fa erano bassi mentre ora, complice il freddo sono sensibilmente aumentati”.

Mirko Aldinucci
m.aldinucci@corriere.ducawebdesign.it

da Berlino

Sfoglia ora l'Annuario 2023 di Protagonisti dell'ortofrutta italiana

Sfoglia ora l'ultimo numero della rivista!

Join us for

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER QUOTIDIANA PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE