DATI E TREND ALL’ASSEMBLEA FRUITIMPRESE VENETO, CHE “VALE” 500 MILIONI DI EURO

Condividi

Un’assemblea ricca di contenuti e dati quella che Fruitimprese Veneto ha tenuto ieri pomeriggio al ristorante Posta Vecia di Colognola ai Colli (Verona). Il presidente Stefano Pezzo ha introdotto i lavori lasciando la parola a Mario Schiano Lo Moriello, analista di ISMEA (e collaboratore delle nostre testate) che ha sviluppato un’ampia relazione, supportata da decine di slides, sul commercio di prodotti ortofrutticoli freschi e lavorati in ambito regionale e nazionale.

Il valore delle produzioni ortofrutticole venete nel 2021 era di 885 milioni di euro, il 7,1% della quota italiana, con lattuga, mele, patate, fragole e radicchi ai primi 5 posti davanti a pere, meloni, zucchine, pomodori e kiwi. In un contesto di forte aumento dei costi, e di inflazione galoppante, i consumi sono in calo ma le imprese ortofrutticole venete, in generale, mostrano buona capacità di resilienza.

L’analista ha illustrato nel dettaglio i trend in volume e valore delle principali specie e approfondito l’andamento della bilancia commerciale italiana negli ultimi anni, proponendo tra le altre cose la Top15 dell’export ortofrutticolo Made in Italy che vede primeggiare mele e uva. Nei primi mesi del 2023 proprio l’export è in crescita, come ha fatto presente anche il direttore nazionale di Fruitimprese Pietro Mauro avvalendosi a sua volta una serie di slide.

Prima dell’approvazione dei bilanci e della cena sociale, Renzo Rossetto di Veneto Agricoltura ha sviluppato un’analisi della Frutticoltura veneta nell’ambito di un progetto sviluppato con la stessa Fruitimprese e Nomisma: dal 2010 al 2022 si è registrato un calo generalizzato degli areali coltivati eccezione fatta per le mele. Rossetto ha poi messo a confronto le differenze di performance tra OP e ditte private, a seguito di un ampio sondaggio svolto nel tessuto ortofrutticolo regionale. Un cenno anche ai comportamento di acquisto dei consumatori, che prediligono il prodotto sfuso e assegnano grande valenza alla provenienza dei prodotti, considerata più importante anche del prezzo.

Numerosi altri gli spunti emersi: li approfondiremo sia sul Corriere Ortofrutticolo cartaceo che online.

A Fruitimprese Veneto aderiscono una quarantina di primarie aziende del settore per un fatturato di circa 500 milioni di euro.

Mirko Aldinucci
m.aldinucci@corriere.ducawebdesign.it

Nella foto, da sinistra: Pezzo, Schiano, Mauro

 

Sfoglia ora l'Annuario 2023 di Protagonisti dell'ortofrutta italiana

Sfoglia ora l'ultimo numero della rivista!

Join us for

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER QUOTIDIANA PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE