FEDERDISTRIBUZIONE: PREZZI STABILI, CONSUMI DEBOLI

Condividi

I dati diffusi da Istat relativi ai prezzi al consumo del mese di giugno evidenziano, rispetto al mese precedente, un indice generale di inflazione stabile con un +0,8% su base annua, mentre il carrello della spesa segna un ulteriore calo con un +1,4% su base tendenziale.

Anche nel mese di giugno si conferma il trend di stabilizzazione della crescita dei prezzi. Tuttavia, lo scenario economico rimane ancora contraddistinto dalla fragilità dei consumi, a cui si sommano le criticità metereologiche di queste settimane, che stanno provocando da una parte condizioni di siccità nelle regioni meridionali e insulari, dall’altra il ritardo dell’arrivo della stagione estiva al Nord, con un impatto su alcune produzioni agroalimentari stagionali e sulle vendite in alcuni comparti legati alla stagione quali ad esempio abbigliamento e giardinaggio. In questo contesto, prosegue l’impegno delle imprese della Distribuzione Moderna a sostegno del potere d’acquisto delle famiglie, anche grazie alla crescita dell’offerta dei prodotti a Marca del Distributore (MDD), sempre più apprezzati per la loro qualità e convenienza. 

Sfoglia ora l'Annuario 2023 di Protagonisti dell'ortofrutta italiana

Sfoglia ora l'ultimo numero della rivista!

Join us for

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER QUOTIDIANA PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE