IL GOVERNO LANCIA LA SOCIAL CARD: 380 EURO PER LA SPESA ALIMENTARE DI 1,3 MILIONI DI FAMIGLIE

Condividi

Una campagna pubblicitaria, un videomessaggio della presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, e una conferenza stampa per lanciare un nuovo strumento dedicato agli acquisti di alimentari e beni di prima necessità.

E’ l’armamentario messo in campo dal governo per lanciare la nuova social card che si chiama “Dedicata a te”.

“Oggi c’è un’iniziativa che riguarda particolarmente quel milione e 300 mila famiglie che hanno maggiori difficoltà nell’acquisto dei generi di prima necessità, il famoso ‘caro-carrello’. Abbiamo investito 500 milioni di euro per aiutare queste famiglie e sarà disponibile presso gli uffici delle Poste italiane la carta Dedicata a te”: così, come spiega Repubblica, ha introdotto la misura Meloni, con il suo video-messaggio. “Grazie alla scontistica che il governo ha ottenuto dalla grande distribuzione, il valore della carta è ancora maggiore”, ha detto la premier ringraziando la filiera.

Come funziona e quali sono i requisiti

La Carta è stata istitutita dalla legge di Bilancio per il 2023, con una dotazione di mezzo miliardo. E’ caricata con 382,5 euro. Il numero di carte è stato di conseguenza fissato in 1,3 milioni. La Carta va a cittadini appartenenti a nuclei familiari, residente in Italia, iscritti all’Anagrafe comunale e con un Isee ordinario in corso di validità con un indicatore non oltre i 15mila euro annui. Sono esclusi i percettori di Reddito di cittadinanza o inclusione, così come delle altre forme di supporto al reddito.

La prepagata verrà rilasciata dalle Poste entro il 18 luglio: saranno i Comuni a informari i beneficiari, che quindi non dovranno fare richiesta ma verranno indirizzati agli sportelli per il ritiro. Sarà nominale ed entro fine luglio sarà operativa. “I Comuni che hanno già attivato la partecipazione al sistema sono 7.578, quasi tutti hanno attivato le procedure per attivare la tessera. L’elenco realizzato con Inps viene consegnato a Poste italiane che attiva un percorso con cui i beneficiari riceveranno una comunicazione per andare a ritirare la Postepay che potrà essere utilizzata in quasi tutti i negozi per 382 euro. Se gli utenti la utilizzeranno nei negozi convenzionati attiveranno una scontistica del 15% sui prodotti, cumulabile agli sconti già in essere in quegli esercizi commerciali”, ha detto il ministro dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida in conferenza stampa. Il presidente della Federdistribuzione, Carlo Alberto Buttarelli, ha quantificato l’impegno dei supermercati in “un investimento complessivo che può raggiungere i 75 milioni di euro”.

“La carta deve essere attivata entro il 15 settembre per evitare dispersioni, quelle non attivate verranno disattivare e i fondi ripartiti tra chi invece l’ha usata”, ha aggiunto Lollobrigida.

(fonte: Repubblica)

Sfoglia ora l'Annuario 2023 di Protagonisti dell'ortofrutta italiana

Sfoglia ora l'ultimo numero della rivista!

Join us for

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER QUOTIDIANA PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE