GRANDINE NEL BOLOGNESE, “ALTRO DURO COLPO PER I PRODUTTORI”

Condividi
Una forte gradinata ha colpito venerdì scorso la provincia di Bologna, soprattutto nei territori di Valsamoggia e Castel Maggiore, ricoprendo di bianco le coltivazioni già messe a dura prova dalle violente piogge dei giorni scorsi. Sono stati segnalati danni rilevanti – soprattutto per quanto riguarda la frutta e le colture di bietole, girasole, orzo e grano – anche se per la stima precisa sarà necessario attendere la prossima settimana.
Guglielmo Garagnani

“Purtroppo non ci facciamo mancare nulla in questo periodo: dopo le gelate e l’alluvione, ora la grandinata, domani chissà cosa accadrà – afferma Guglielmo Garagnani, presidente di Confagricoltura Bologna -. Confidiamo nel fatto che gli agricoltori si siano assicurati per tempo, ma da una prima ricognizione sui campi la situazione si presenta seria. L’ennesimo evento atmosferico avverso ci conferma come i produttori non hanno più certezze: un presente difficile e un futuro denso di incognite. Alcuni imprenditori agricoli hanno perso intere coltivazioni, mentre altri – complice l’alluvione della scorsa settimana – non possiedono più un’abitazione. Per il momento apprezziamo molto la vicinanza espressa dalle Istituzioni – aggiunge Garagnani – che sono venute a visitare i luoghi maggiormente colpiti e che hanno già attivato i primi aiuti economici di sostegno per il territorio. In ogni caso avremo bisogno di supporto anche per il futuro così da affrontare i danni indotti dal maltempo che si paleseranno in tutta la loro portata nelle prossime settimane. In questo periodo solitamente si eseguono i trattamenti fitosanitari, ma i campi sono inaccessibili e comunque le piogge continue li renderebbero inutili: il rischio è di trovarsi davanti a uno sviluppo anomalo delle fitopatie, sarebbe l’ennesima piaga a cui l’agricoltura dovrebbe far fronte, ormai con il morale a terra e – conclude il presidente di Confagricoltura Bologna – con le tasche bucate”.

Sfoglia ora l'Annuario 2023 di Protagonisti dell'ortofrutta italiana

Sfoglia ora l'ultimo numero della rivista!

Join us for

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER QUOTIDIANA PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE