GRUPPO DI CONTATTO UVA: NODO FITOSANITARI, CAMPAGNA “NORMALE”

Condividi

Il gruppo di contatto dell’uva da tavola di Francia, Italia, Portogallo e Spagna, composto dai responsabili delle principali associazioni settoriali dei 4 Paesi nonché da referenti delle pubbliche amministrazioni si è riunito questa settimana ad Avignone (Francia), per analizzare le previsioni della campagna.

Il gruppo – come riporta Fepex – ha confermato che uno dei principali problemi nella produzione è la graduale eliminazione dei prodotti fitosanitari e dei materiali attivi, che rende difficile la corretta gestione e il controllo dei parassiti, come è stato evidente in altri gruppi di contatto come l’aglio e le drupacee o pera e mela. E si è deciso di sviluppare uno studio congiunto, che determini i materiali attivi utilizzati in ciascun Paese essenziali da mantenere; studio che i produttori francesi hanno già iniziato a realizzare e al quale si uniranno italiani e spagnoli.

Si è inoltre convenuto di accettare la proposta FEPEX in modo che le autorizzazioni dei prodotti fitosanitari siano effettuate a livello regionale e non per Stato membro, al fine di avere una maggiore disponibilità di questi prodotti. In questo modo, quando un prodotto sarà autorizzato, ad esempio, in Spagna, sarà automaticamente autorizzato in tutti i paesi della zona sud. Attualmente, il regolamento 1107/2009 relativo alla commercializzazione dei prodotti fitosanitari stabilisce tre zone per l’autorizzazione dei prodotti fitosanitari: zona A, che corrisponde ai paesi settentrionali, come Danimarca, Svezia o Finlandia; zona B dei paesi dell’Europa centrale, come Belgio, Germania, Paesi Bassi, Austria; e zona C, composta dai paesi del sud, come Spagna, Francia, Grecia e Italia.

Nel gruppo di contatto sono state analizzate anche le previsioni della campagna nei 4 Paesi: attesa una stagione normale, di buona qualità, ma dipenderà anche dal clima dei prossimi mesi.

In Spagna si prevede una produzione di 300.000 tonnellate, secondo Joaquín Gómez, direttore dell’Associazione dei Produttori Esportatori di Frutta, Uva da Tavola e Altri Prodotti Agricoli di Murcia, APOEXPA, associazione integrata nella FEPEX, che ha partecipato al gruppo di contatto per parte del settore spagnolo. Circa 230.000 tons provengono dalla Regione di Murcia, il principale produttore ed esportatore, dove, inoltre, i primi volumi di questa campagna hanno già iniziato a essere commercializzati la settimana scorsa. Dopo la Spagna, verranno gradualmente incorporate le produzioni provenienti da Portogallo e Italia, con la Francia che sarà l’ultimo Paese ad iniziare la campagna, nel mese di agosto.

Il gruppo uva è stato uno degli ultimi gruppi di contatto istituiti nell’ambito del comitato misto di Francia, Italia, Spagna e Portogallo. La sua costituzione risponde alla crescita della produzione di uva Apirena, soprattutto in Spagna e Italia, e al crescente interesse da parte della domanda europea. Il primo gruppo si è svolto nel 2019 e il prossimo si terrà in Portogallo, come concordato all’incontro di Avignone di questa settimana. I rappresentanti dell’amministrazione spagnola presenti a questo incontro erano i consiglieri agricoli dell’Ambasciata di Spagna a Parigi e dell’Ambasciata di Spagna a Roma, rispettivamente Manuel Riesgo e Juan Prieto.

Secondo i dati doganali elaborati dalla FEPEX, le esportazioni spagnole di uva da tavola nel 2023 sono ammontate a 132.664 tonnellate, per un valore di 329 milioni di euro.

Sfoglia ora l'Annuario 2023 di Protagonisti dell'ortofrutta italiana

Sfoglia ora l'ultimo numero della rivista!

Join us for

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER QUOTIDIANA PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE