IL DISTRETTO DI SALUZZO CHIEDE AL PIEMONTE INTERVENTI SU MANODOPERA E CONTRIBUTI

Condividi

A fronte della straordinaria emergenza causata dall’epidemia di Covid 19, i principali protagonisti del distretto della frutta del saluzzese accomunati, con diverse motivazioni, dalla preoccupazione per l’imminente stagione di raccolta, hanno condiviso l’esigenza di confrontarsi in video conferenza.

Presenti i referenti dei Comuni di Costigliole Saluzzo, Lagnasco, Saluzzo e Verzuolo, di Coldiretti, Confagricoltura, CIA, Confcooperative, Asprofrut, Jolly Fruit, Joinfruit, Lagnasco Group, Ortofruit Italia, Rivoira e Solfrutta, ne sono scaturite alcune riflessioni pienamente condivise.

Tutti i presenti hanno convenuto di sollecitare le Istituzioni regionali e nazionali affinché si facciano parte attiva per il reperimento della manodopera necessaria alla imminente stagione, nonché per garantire risposte adeguate alla domanda abitativa della manodopera stagionale.

Altra necessità è che la Conferenza Stato – Regioni affronti urgentemente il tema della defiscalizzazione dei carichi contributivi sui salari per garantire maggior equità e competitività sia a livello nazionale che europeo e liberare risorse che le aziende possano investire sull’ospitalità della manodopera.

In considerazione di quanto emerso, è stata formulata ed inviata una richiesta in tal senso al Presidente della Regione Piemonte e all’Assessore Regionale all’Agricoltura (nella foto l’assessore Marco Protopapa) sottoscritta da tutti i 15 attori presenti all’incontro (leggi qui la richiesta).

Sfoglia ora l'Annuario 2023 di Protagonisti dell'ortofrutta italiana

Sfoglia ora l'ultimo numero della rivista!

Join us for

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER QUOTIDIANA PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE