MELE, BOOM DELL’IMPORT IN INDIA: PREVISTI VOLUMI RECORD

Condividi

Le importazioni di mele fresche in India sono aumentate di oltre il 70% nei primi nove mesi della campagna di commercializzazione 2023/24 (che va da luglio 2023 a giugno 2024) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e si prevede che raggiungeranno la cifra record di 510.000 tonnellate, secondo un rapporto dell’USDA.

Mentre si prevede un leggero aumento della produzione nazionale, come riferisce Fruitnet, la domanda di mele importate continua a crescere con l’aumento della popolazione indiana e lo spostamento delle abitudini alimentari verso cibi più sani. Anche le limitate infrastrutture di trasporto per spostare le mele nazionali dal nord del Paese ad altre regioni dell’India stanno incrementando la domanda di prodotti importati.

L’USDA riferisce che le importazioni di mele dall’Iran sono quasi raddoppiate nel 2023/24, rappresentando gran parte dell’aumento complessivo. Prima del 2019/20, l’Iran rappresentava meno del 10% delle importazioni di mele dell’India, ma da allora la sua quota è salita a un terzo dei volumi totali.

Nel maggio 2023, l’India ha introdotto un “prezzo minimo di importazione delle mele” per contrastare le mele iraniane a basso costo che aggirano le tariffe entrando attraverso l’Afghanistan, esercitando a loro volta una pressione al ribasso sui prezzi interni dell’India. Nonostante questa contromisura, le mele iraniane sono ancora un’opzione a basso costo per i consumatori indiani attenti ai prezzi, come dimostra la continua crescita della quota di mercato. Tuttavia, il governo iraniano ha imposto un dazio all’esportazione delle mele nel marzo 2024 a causa delle scarse forniture interne e dei prezzi elevati, il che potrebbe rallentare le spedizioni nei prossimi mesi, secondo l’USDA.

Anche le importazioni dagli Stati Uniti hanno registrato una crescita notevole, passando dalle 2.000 tonnellate della scorsa campagna a quasi 20.000 tonnellate nei primi nove mesi dell’attuale campagna. L’aumento è in gran parte dovuto all’abolizione da parte dell’India della tariffa di ritorsione sulle mele statunitensi del 2019 nel settembre 2023 e all’aumento della produzione grazie al buon clima nello Stato di Washington, la principale regione produttrice. Nonostante questo aumento, le importazioni indiane di mele dagli Stati Uniti quest’anno rimarranno probabilmente ben al di sotto della media decennale.

Tra gli altri principali fornitori di frutta importata in India figurano l’UE, la Turchia e il Sudafrica. Tuttavia, la minore produzione nell’UE e in Turchia e l’aumento dei costi di spedizione e dei ritardi hanno fatto sì che gli aumenti da queste regioni siano stati minimi. Sebbene la stagione sudafricana sia appena iniziata, i volumi destinati all’India sono già in aumento, grazie alla maggiore produzione e a un accordo bilaterale per il trattamento a freddo in transito.

Sfoglia ora l'Annuario 2023 di Protagonisti dell'ortofrutta italiana

Sfoglia ora l'ultimo numero della rivista!

Join us for

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER QUOTIDIANA PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE