SCONTRO SULLA LEGGE CONTRO LA CARNE COLTIVATA: RISSA TRA PRANDINI E DEPUTATI DI +EUROPA

Condividi

Scontro davanti a Palazzo Chigi, a Roma, tra il presidente di Coldiretti Ettore Prandini e i deputati di +Europa Riccardo Magi e Benedetto Della Vedova. La lite, sedata dalle forze dell’ordine, è scoppiata quando i due parlamentari hanno esposto i cartelli con la scritta “Coltivate ignoranza. Il divieto alla carne coltivata è antiscientifico e anti italiano” davanti al sit-in di Coldiretti a sostegno del “cibo naturale”.

Il tutto nel giorno in cui l’Aula della Camera ha approvato in via definitiva, con 159 sì, 53 no e 34 astenuti, il disegno di legge contro la carne coltivata, che ha portato allo scontro.

“Tu sei un delinquente, un buffone”. Ha pronunciato queste parole il presidente di Coldiretti, Ettore Prandini, spingendo il deputato di +Europa Benedetto Della Vedova.
Davanti a Palazzo Chigi, come riporta il Corriere della Sera, era in corso infatti una manifestazione di Coldiretti nel giorno del voto finale alla Camera sul disegno di legge che introduce il divieto di produrre e commercializzare cibi a base cellulare per uso alimentare o per i mangimi animali. Della Vedova si trovava in piazza Colonna con altri colleghi di partito, a poche decine di metri dal presidio di Coldiretti, la quale sostiene il provvedimento in via di approvazione a Montecitorio.
Al termine dello scontro fisico, riferendosi a Prandini, i due parlamentari hanno sottolineato che il presidente di Coldiretti “è una persona che non dovrebbe ricoprire un ruolo del genere. Adesso facciamo subito una bella denuncia perché si tratta di una aggressione”. I manifestanti di Coldiretti presenti davanti alla Galleria Alberto Sordi hanno intonato con i megafoni il coro “Buffoni, buffoni”

“Se il presidente di Coldiretti si sente in diritto di aggredire un parlamentare credo che siamo all’eversione. È una persona che non dovrebbe ricoprire un ruolo del genere, ora facciamo una bella denuncia”, ha commentato Della Vedova.

httpss://youtu.be/NlOmiBRdW4k?si=28QvgKGDobAh9Mlu

Il video pubblicato da Fanpage sullo scontro tra Ettore Prandini e Benedetto Della Vedova

La replica di Coldiretti: “cartelli offensivi”

“Esporre dei cartelli con la scritta ‘coltivate ignoranza’ è una inaccettabile provocazione che offende 2 milioni di agricoltori italiani che tutti i giorni assicurano cibo al Paese con il loro lavoro”. Ad affermarlo è il presidente della Coldiretti Ettore Prandini in merito alle presunte offese rivolte dai due parlamentari di +Europa, Benedetto Della Vedova e Riccardo Magi, agli imprenditori agricoli della Coldiretti che manifestavano a Roma in occasione del voto finale della Camera sul disegno di legge che introduce il divieto di produrre e commercializzare cibi a base cellulare per uso alimentare o per i mangimi animali.

I due parlamentari – riferisce la Coldiretti – hanno lasciato l’Aula dove erano in corso i lavori per scendere in piazza è mostrare i cartelli davanti ai manifestanti .

“Una manifestazione regolarmente autorizzata che si è svolta in maniera assolutamente pacifica – sottolinea Prandini, – grazie agli uomini, alle donne e ai giovani della Coldiretti, i quali hanno lasciato le proprie aziende con l’obiettivo di festeggiare l’approvazione di una legge che va nell’interesse non solo dell’agricoltura italiana ma di tutti i cittadini di questo Paese. Chi chiede rispetto per le istituzioni deve essere il primo a rispettare i cittadini che manifestano liberamente”.

Dinanzi a un comportamento che non fa certo onore al ruolo di parlamentare – continua Prandini – Coldiretti si riserva di tutelarsi in tutte le sedi. Affidiamo la rappresentanza dei nostri diritti e dei nostri interessi alle persone che eleggiamo in Parlamento e ci aspettiamo – precisa Prandini – che esse ricoprano con onore l’incarico affidato e che non strumentalizzino mai le immunità di cui godono. L’atteggiamento di Della Vedova e Magi tradisce le prerogative parlamentari trascendendo nell’insulto gratuito e provocatorio nei confronti di coloro che – conclude Prandini -, non godono di tali prerogative.

Sfoglia ora l'Annuario 2023 di Protagonisti dell'ortofrutta italiana

Sfoglia ora l'ultimo numero della rivista!

Join us for

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER QUOTIDIANA PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE