IL TRIBUNALE RICONOSCE LE VARIETÀ RS1 (RED PASSION). INIBITE DUE AZIENDE. SODDISFATTO IL CONSORZIO KIWI PASSION

Condividi
Il Consorzio Kiwi Passion comunica l’avvenuta e attesa pronuncia cautelare del Tribunale di Bologna, la quale ha riconosciuto la validità della varietà RS1 – distribuita con il marchio Red Passion – la cui commercializzazione è stata conferita al Consorzio, nonché l’esclusivo diritto alla diffusione, sviluppo e commercializzazione in capo alla dante causa del Consorzio, inibendo la commercializzazione a due realtà di Castel Bolognese (Ravenna), attraverso un accurato procedimento di analisi genetica e documentale tra i primi e più approfonditi nel settore ortofrutta in Italia e sicuramente nel mondo del kiwi.
“Il Consorzio, anche attraverso delega ai suoi consorziati, si sta attivando per richiedere il riconoscimento del diritto al risarcimento del danno per un’attività che che ha rallentato di molto lo sviluppo della varietà (leader del mercato) e che presenta sempre una domanda altissima da parte dei consumatori”, si spiega in una nota del consorzio.
“Inoltre, a breve, verranno inviate le comunicazioni per invitare alla regolarizzazione delle situazioni i produttori che hanno acquistato la varietà in possesso dei soccombenti e che, attualmente, si trovano in un limbo, in quanto aventi causa di realtà societarie a cui è stata vietata qualunque attività sulla varietà consortile – spiegano sempre da Kiwi Passion – Resta l’amarezza per la necessità di un contenzioso che ha colpito l’attività riconducibile al presidente di un Consorzio concorrente. Confidiamo che, da ora in poi, si possa assistere ad una evoluzione del mercato del kiwi in Italia più trasparente, soprattutto da chi si propone di assumere cariche rappresentative”, conclude il consorzio.

Sfoglia ora l'Annuario 2023 di Protagonisti dell'ortofrutta italiana

Sfoglia ora l'ultimo numero della rivista!

Join us for

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER QUOTIDIANA PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE