ZESPRI NON ALLARGHERÀ LE COLTIVAZIONI DI SUNGOLD NELL’EMISFERO NORD (ITALIA COMPRESA)

Condividi

Zespri non allargherà le aree coltivabili a kiwi nell’Emisfero Nord, Italia compresa. A decidero sono stati i coltivatori della multinazionale neozelandese che hanno contro la proposta di espansione delle piantagioni di kiwi Zespri SunGold appunto nell’emisfero settentrionale.

La proposta, volta ad ampliare di 10.000 ettari la coltivazione di kiwi Zespri SunGold nei Paesi d’oltremare (esclusi Cile e Cina), è stata avanzata per sostenere la strategia di commercializzazione atta a garantire ai consumatori i kiwi Zespri per tutti i 12 mesi dell’anno.

Dalle votazioni è emerso che il 67,8% dei produttori – che pesano per il 71,7% della produzione – hanno votato a favore della prima proposta di aumento del numero di ettari, mentre il 70,2% dei produttori – che pesano per il  73,6% della produzione – si sono espressi a favore di una seconda proposta che prevede di piantare fino a 1.000 ettari supplementari di nuove varietà Zespri. Affinché il voto sia valido e dia i suoi frutti (secondo il Regolamento sull’esportazione dei kiwi) è però necessario raggiungere nelle votazioni il 75%.

“Il risultato è deludente, ma il nostro settore è strutturato in modo tale che i coltivatori abbiano un’influenza diretta sulle decisioni strategiche al di fuori del core business di Zespri. Sebbene ci sia stato un forte sostegno all’espansione, non si è giunti alla percentuale necessaria per procedere – afferma Dan Mathieson, ceo di Zespri, che prosegue -. Vorrei ringraziare tutti i coltivatori che hanno partecipato e votato. Nelle prossime settimane discuteremo ulteriormente il risultato emerso con i coltivatori”.

“Abbiamo ricevuto molti feedback durante le discussioni in merito a questa proposta. Tra questi, la necessità di affrontare i problemi di qualità della frutta neozelandese e il costo della licenza. Una delle sfide principali è stata rappresentata dai coltivatori che non possiedono azioni e che non ritenevano che l’aumento delle piantagioni oltreoceano potesse comportare sufficienti benefici per loro. Continueremo a lavorare con i coltivatori su questi temi”.

Mathieson ha comunque riconosciuto che i partner oltreoceano di Zespri rimangono una parte fondamentale per l’azienda. “Zespri continuerà a concentrarsi sulla massimizzazione della produzione e sul raggiungimento dei migliori risultati sia  per l’industria neozelandese sia per i nostri partner, a partire dall’attuale base di produzione Zespri Global Supply di 5.000 ettari di kiwi Zespri SunGold. Si stima che quest’anno i coltivatori Zespri Global Supply forniranno tra i 21 e i 22 milioni di vaschette di kiwi Zespri SunGold e, sulla base delle attuali piantagioni, tale cifra aumenterà a 45,5 milioni di vaschette entro il 2029. Per quanto riguarda le nuove varietà, la semina è limitata ai 1.000 ettari approvati nel voto dei produttori del 2019, mentre si continuerà a lavorare per procurare i kiwi verdi dai nostri partner dell’emisfero settentrionale”.

Sfoglia ora l'Annuario 2023 di Protagonisti dell'ortofrutta italiana

Sfoglia ora l'ultimo numero della rivista!

Join us for

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER QUOTIDIANA PER ESSERE AGGIORNATO OGNI GIORNO SULLE NOTIZIE DI SETTORE