GREENYARD PRONTA AD ACQUISIRE DOLE: OFFERTA DA 2,5 MILIARDI DI DOLLARI

Greenyard sta pensando all’acquisizione di Dole. L’azienda belga, una potenza a livello mondiale nel comparto ortofrutticolo, ha lanciato un’offerta pubblica che è stata presa in seria considerazione da David Murdock, 94 anni, presidente di Dole Foods Company, che, a quanto riporta anche l’agenzia Reuters, sta valutando la fattibilità dell’operazione, anche con un accordo diretto. La trattativa tra i due gruppi sarebbe in fase avanzata, stando ad una nota diffusa dalla multinazionale belga – che ha pure una filiale italiana, Greenyard Fresh Italy, cioè l’ex Univeg. L’offerta ammonterebbe a 2,5 miliardi di dollari, debito (di Dole) incluso.

Greenyard ha sviluppato particolarmente il mercato europeo, mentre Dole, che nel Vecchio Continente è conosciuta soprattutto per la commercializzazione di banane e ananas, ha creato un autentico impero soprattutto sviluppandosi oltreoceano. Dole tuttavia ha comunicato di avere registrato ricavi per 4,5 miliardi di dollari nel 2016 ma di non essere ancora tornata in utile.

Se davvero si creasse la fusione tra i due gruppi, comunque, nascerebbe un autentico colosso del settore, che, come già accaduto con altre acquisizioni passate nel comparto, potrebbe cambiare le carte in tavola.

Se invece non si dovesse chiudere il patto, Dole, secondo Reuters, continuerà a valutare altre offerte.