DA MAF RODA ARRIVA BI-AXONE, LA CALIBRATRICE DI PERE CHE INTERCETTA LE “PUNTURE” DELLA CIMICE

Maf Roda Agrobotic, multinazionale francese specializzata nella produzione di calibratrici e selezionatrici, ha lanciato a Futurpera per il mercato italiano Bi-Axone la nuova calibratrice di pere allungate (Abate, Conference, ecc.) che permette di selezionare in maniera delicata le pere sia da un punto di vista esterno che interno attraverso un dispositivo che lavora con raggi vicino all’infrarosso.

Bi-Axone può intercettare la “puntura” della cimice asiatica – ci spiega Marco Masotti (nella foto), responsabile commerciale della sede italiana che ha base a Bertinoro – ed il marciume che genera sotto la buccia, quando non sono ancora visibili all’occhio umano. Abbiamo creato un sistema di selezione e calibrazione che si caratterizza per la delicatezza con cui viene lavorato il frutto e che riduce gli sprechi da lavorazione di oltre il 50%”.

La macchina è la quarta generazione di un prototipo nato circa quindici anni fa, sviluppato nei laboratori interni dell’azienda e permette, adesso, di impostare la linea di lavorazione con un solo trasporto (prima i passaggi erano due, dal nastro all’inserimento in delle tazze) ed una rotazione delicata. Dopo il primo lancio a Fruit Logistica 2019 a seguito del quale è adesso già stata installata in Belgio presso l’azienda Haelst Fruit di Verrebroek, viene adesso propsota al mercato Italiano nella cornice di Futurpera.

“Non ci sono né rulli né spazzole – afferma Masotti – ma una catena di trasporto del prodotto caratterizzata dalla presenza di una specie di dita che permettono alla pera una rotazione di 180° ed una visione completa di entrambe le facciate del frutto riducendo, contemporaneamente, le manipolazioni. In questo modo possiamo ridurre i reclami e garantire che il prodotto che va all’imballaggio e poi all’export, sia della qualità desiderata”.

Mariangela Latella